Galleria Borghese

ZERO hier: rimane abbagliato dallo splendore della Roma che fu.

Kontakte

Galleria Borghese Piazzale del Museo Borghese, 5
Roma

Zeitplan

  • lunedi chiuso
  • martedi 08:30–19:30
  • mercoledi 08:30–19:30
  • giovedi 08:30–19:30
  • venerdi 08:30–19:30
  • sabato 08:30–19:30
  • domenica 08:30–19:30

Bitte überprüfe immer deine Informationen

Geschrieben von Arrigo Razzini il 27 Mai 2015
Aggiornato il 28 Juli 2015

È tra le migliori perle di Roma e non avrebbe potuto essere altrimenti, visto che siamo nella legittima proprietà dei Borghese, una delle famiglie più potenti della storia della città. "The Man of the Year" questa volta è il cardinale Scipione, uno dei più importanti collezionisti e mecenati del ‚600. La Galleria Borghese è collocata nell’omonima villa e costruita per ospitare la ricchissima collezione del porporato. L’elenco dei capolavori comprende, tra gli altri, “Amor Sacro e amor profano” di Tiziano, “La deposizione” di Raffaello e alcune perle del Caravaggio, quali “Davide con la testa di Golia”, “San Gerolamo” e il “Bacchino malato”. Tuttavia, la Galleria è famosa per la più importante collezione di statue del Bernini: rapimenti estatici in marmo, in cui movimento e vita si affiancano a leggerezza e grazia, da “Il ratto di Proserpina” a “Apollo e Dafne”, passando per il “David”. Last but not least, c’è il ritratto canoviano di Paolina Borghese, moglie di Camillo e nota intrattenitrice di corte. Dicono che quando il marito, adirato come un gorilla, le chiese come avesse mai potuto posare nuda davanti al pittore, lei candidamente rispose: “Sai, la stanza era sufficientemente riscaldata”. Oltre per i capolavori permanete che custodisce, tenete d’occhio la Galleria per le mostre temporanee in cui alcuni artisti contemporanei sono chiamati a dialogare le opere del passato.