Mercat

ZERO hier: palleggia tra drink classici e proposte della casa

Kontakte

Mercat Via del Gazometro, 44
Roma

Zeitplan

  • lunedi 17–03
  • martedi 17–03
  • mercoledi 17–03
  • giovedi 17–03
  • venerdi 17–03
  • sabato 17–03
  • domenica 17–03

Bitte überprüfe immer deine Informationen

Preise

Geschrieben von Arrigo Razzini il 27 Mai 2015
Aggiornato il 28 September 2016

Se avevate già messo in moto il cervello per risolvere anagrammi o resuscitare lingue morte con il fine di svelare l’arcano del nome Mercat, sospendete tutto: „È una memoria dedicata alla zona Ostiense-Testaccio, famosa per il mercato e i Mercati Generali. Dato che serviamo food e beverage, Mercat mi è sembrato un ottimo nome“. È quasi come se si trattasse di evoluzione della specie: finita l’epoca delle albe ai Mercati, la zona si sta configurando come uno degli snodi gourmet fondamentali di Roma. Qui siete a casa di Cinzia e a Cinzia piace farvi sia mangiare che bere. Quindi selezioni di formaggi, taglieri di prosciutti, zuppe del giorno (zucca e zenzero per esempio), sformati, budini di pecorino, lasagne al cavolo nero e guanciale, bagel e scarpette (pollo sfilacciato e amatriciana). Poi il bere, con i drink che sono il punto di forza. La carta va a favore dei „classics“ con il fiore all’occhiello del Tuxedo (gin, vermout, maraschino, orange bitter), mentre tra i drink della casa c’è da segnalare l’Avant-Garde (vodka, frutti di bosco, lime, flora mix: camomilla & sambuco). Seguono birre artigianali, genziana, Amaro-Tonico Varnelli, sidro, tè e infusi.