NaturaSì

ZERO hier: Scopre la veste più buona del bio.

Kontakte

NaturaSì Via E. De Amicis, 45
Milano

Zeitplan

  • lunedi 11:30–15:30
  • martedi 11:30–15:30 , 18:30–23:30
  • mercoledi 11:30–15:30 , 18:30–23:30
  • giovedi 11:30–15:30 , 18:30–23:30
  • venerdi 11:30–15:30 , 18:30–23:30
  • sabato 11:30–15:30 , 18:30–23:30
  • domenica 11:30–15:30 , 18:30–23:30

Bitte überprüfe immer deine Informationen

Preise

Geschrieben von Martina Di Iorio il 13 Januar 2017

Da assidua frequentatrice dell’ormai nota catena di supermercati bio, non potevo non provare il ristorante NaturaSì, ed è stato amore a prima vista (e a primo assaggio). Se nutrite perplessità verso il mondo del cibo biologico, questo è uno dei posti migliori a Milano per lasciarsi piacevolmente stupire. Non aspettatevi di trovare improbabili polpettine di tofu o lasagne con ragù di seitan; sono ovviamente disponibili molti piatti vegetariani e pizze anche vegane, ma nella loro veste più autentica e gustosa e con un’attenta valorizzazione della materia prima.
Accanto a queste proposte spiccano nel menu anche quelle di mare e di terra: potrete scegliere tra piatti originali ed elaborati, come i tacos di parmigiano reggiano 24 mesi con gamberi, guacamole di sedano, mela e mandrole, o la tenerissima guanciola con cavolo rosso, carote all’anice, maionese al mirtillo e pane croccante di barbabietola, per citarne alcuni.

La guanciola di NaturaSì
La guanciola di NaturaSì

La costante, oltre alla materia prima rigorosamente biologica o biodinamica, è un’attenta ricerca dell’equilibrio dei sapori, che si ritrova con successo al palato. Da maggio dello scorso anno il sapiente tocco in cucina è quello dello chef Giovanni Giammarino, che ha cominciato la sua carriera tra i fornelli nientemeno che alla Pergola di Heinz Beck a Roma, e che sembra aver dato un’ottima spinta a questo locale milanese.
Molto buona anche l’offerta di pizze e spianate, disponibili in diverse varianti gustose e originali e con il gran pregio di essere molto digeribili. Non ci si dovrebbe poi alzare da tavola senza aver provato un dolce: ottima idea farsi estasiare dall’armonia delle consistenze del “Sottobosco” o del cremoso al pistacchio con crumble al cioccolato fondente, gelato di panna alla vaniglia e olio evo polverizzato. Un’altra nota positiva è sicuramente l’indicazione, in molti piatti del menu, dell’azienda che fornisce la materia prima.

Cremoso al pistacchio
Cremoso al pistacchio

Unica pecca i tempi di attesa talvolta un po’ lunghi, ma resi meno fastidiosi dalla cortesia del personale. Il consiglio è quello di chiedere un tavolo accanto alla vetrata che dà sul giardino interno: una piacevole e rara vista sul verde al centro di Milano che aggiunge sicuramente qualcosa in più all’ambiente caldo e rilassante.

Giulia Fabrini