Cittadella degli Archivi del Comune di Milano

Kontakte

Cittadella degli Archivi del Comune di Milano Via Ferdinando Gregorovius, 15
Milano

Geschrieben von La Redazione il 29 Juni 2017
Aggiornato il 6 August 2017

La Cittadella degli Archivi di Milano, sull’onda di importanti precedenti come l’Ippodromo di San Siro, la Torre Branca o, ancora, il progetto dell’Amministrazione “100 muri per gli artisti”, ha inaugurato nel luglio 2017 il progetto La Cittadella dell’Arte, a cura di Rossella Farinotti. Irene Balia, Thomas Berra, Linda Carrara, Anna Caruso, Bruno Marrapodi, Isabella Nazzarri, Michael Rotondi e Giulio Zanet – 8 artisti che vivono e lavorano a Milano – sono stati invitati, con la supervisione di Francesco Martelli, a interpretare degli argomenti racchiusi da preziose documentazioni all’interno dell’Archivio. Ogni artista, in dialogo con il curatore e la Cittadella stessa, ha attuato un processo di decorazione delle mura esterne della sede di via Gregorovious attraverso la pittura. Tutti artisti visivi e pittori, non legati alla street art, gli 8 raccontano, attraverso una scala cromatica dettata dal luogo, parte della storia di Milano custodita negli archivi: Giuseppe Verdi, che viene immortalato attraverso la sua stanza al Grand Hotel De Milan; la spedizione italiana sulla catena del Karakorum del 1929; la donazione di Gian Galeazzo Visconti alla Veneranda Fabbrica del Duomo; Anna Kuliscioff narrata attraverso le sue battaglie in difesa delle donne durante il biennio rosso; il Gonfalone di Sant’Ambrogio, patrono della città; i registri della razza ebraica del 1938; il boom economico con l’Astro/grattacielo Pirelli da un disegno di Gio’ Ponti; i grandi sindaci partigiani di Milano Greppi e Aniasi; l’acquisto della Pietà Rondanini e, infine, la vendita della Linea Unica della continuità nello spazio di Boccioni da parte di F. T. Marinetti. All’interno delle mura della Cittadella è presente anche un intervento speciale di Ivan il Poeta che, attraverso il suo stile inconfondibile con lettere antiche, riprende una alcune carte d’archivio.
La Cittadella degli archivi diviene un incubatore creativo: un Museo esterno che comunica alla città i contenuti dell’Archivio Civico. 
Ecco perché il “dentro” e il “fuori” coincidono: Milano ha tante storie da raccontare e la Cittadella parte dal suo esterno, il primo impatto con il cittadino.
Il progetto di riqualificazione dei muri esterni è il primo passo della Cittadella dell’Arte, che proseguirà il suo percorso tra il 2017 e il 2018 con artisti contemporanei in relazione con la città.