NoLo Fringe Festival

La rassegna itinerante di arti performative in giro per NoLo

quartiere NoLo

Geschrieben von Sara Prandoni il 4 September 2020

NoLo sta vivendo negli ultimi tempi un momento magico, come se le sue tante anime stessero finalmente e meritatamente trovando il melting pot perfetto. Difficile spiegarlo se non ci si va di persona, quindi quale occasione migliore se non fare un salto al NoLo Fringe Festival (quest’anno alla seconda edizione) che, come dichiarano gli organizzatori, “porta il teatro dove non c’è”? Quest’anno avete tempo dal 8 al 13 settembre per esplorare il programma ufficiale con le sei compagnie selezionate tramite bando che si esibiscono sui “palchi” principali, o il Fringe Extra che raccoglie altri eventi in diversi luoghi del quartiere.

Andate al festival non solo per gli spettacoli ma per l’atmosfera; il grande punto di forza sono le location: i sei palchi principali sono infatti quanto di più lontano di un’ingessata sala teatrale che può spaventare i più, sono piuttosto spazi alternativi: come il GhePensi MI, il locale che anima le notti di piazza Morbegno, dove andrà in scena The Ridere, del duo Aronica/Barra, il Tranvai, l’affascinante tram milanese anni ’20 parcheggiato vicino al naviglio della Martesana che ospiterà The Eleazaro Experience, stand up comedy di alto livello, o ancora il locale notturno Q Club (dove andrà in scena Della vergogna, di e con Giulia Vanozzi, basato sulla storia vera e attuale di Tiziana Cantone, per ricordarci come ognuno sia padrone assoluto del proprio corpo), passando ovviamente dall’immancabile Parco Trotter, simbolo del quartiere. Insomma, non andate al Fringe solo per “vedere” qualcosa, ma per camminare, assaporare, annusare. E vivere.

Qui il PROGRAMMA COMPLETO.