Jonas Blue

L'intervista al producer britannico che si esibirà nel primo evento sleep inducing al mondo

Geschrieben von La Redazione il 24 Juli 2020

Il producer inglese Jonas Blue ormai 4 anni fa ha raggiunto la fama mondiale con la cover di „Fast Car“ e ha continuato a riaffermarsi come hit-maker con i successi planetari di „Rise“, „Polaroid“ e „Perfect Strangers“. I suoi risultati sono stupefacenti, con oltre 120 certificazioni di platino in tutto il mondo, oltre 11 miliardi di stream globali e più di 55 milioni di vendite di singoli. Oggi continua a essere fortemente presente in radio con „Naked„, il nuovo singolo creato con il cantate americano Max.

In questa speciale intervista abbiamo parlato con Jonas della sua relazione con il sonno e
del progetto di glo™ per creare un’esperienza psicoacustica: un set della durata di nove ore che Mr. Blue comporrà insieme a Tom Middleton.


Ciao Jonas!

Ciao Zero.

Posso chiederti qual è la tua relazione con il sonno? Sei d’accordo che la musica possa aiutare ad addormentarsi o pensi che il silenzio sia meglio.

Naturalmente è molto personale, ma credo che ascoltare musica per addormentarsi specialmente dopo un set possa aiutare molto. Io ascolto sempre un po’ di musica per riuscire ad addormentarmi.

Che tipo di musica ascolti di solito per addormentarti?

Tutti i generi a dire il vero; moltissimi soundscape, come quelli che Tom Middleton ha preparato per The Fade Out con glo™ ad esempio. Tanto jazz, ma anche bossa nova, perché trovo che quando ascolto canzoni in una lingua che non conosco, tipo il portoghese o il francese, e non ne capisco le parole, riesco a smettere di pensare e a concentrarmi esclusivamente sulla musica, e semplicemente a rilassarmi. Sono contentissimo di esser riuscito a incorporare questi elementi nel mio dj set per questo evento.

Essendo un dj, investi un sacco di energie in ogni singolo set. Come fai a gestire in maniera equilibrata le tue energie, le tue performance e il bisogno di dormire?

Ci sono alcune tecniche a cui ricorro di solito. In genere, 30 minuti prima di entrare in scena, libero completamente il camerino, mi siedo lì da solo e mi preparo mentalmente allo show; penso alle canzoni che suonerò, al tipo di pubblico che ho visto una volta arrivato al festival o al locale. Invece dopo le mie performance tendo ad ascoltare della musica in grado di calmarmi e abbassare il livello di adrenalina, anziché caricarmi.

Come sei entrato in contatto con glo™ per questo progetto?

glo™ ha avuto modo di vedere come l’abilità di rilassarsi fosse la componente chiave del mio lavoro. Mi ha attirato anche la possibilità di mostrare un aspetto diverso della mia musica, ovvero come si può passare da un genere all’altro e rilassare oltre che divertire. È fantastico condividere tutto questo con altre persone e provare questa nuova esperienza.

Sei stato scelto per aprire e chiudere l’evento con due dj set.

Pensi sarà complicato? Nel corso del tempo ho imparato ad aiutarmi utilizzando tecniche e conoscendo musica che può aiutare a vivere stati diversi, passando da uno all’altro con piacere. Si tratta di attingere dall’esperienza che mi sono costruito nel corso degli anni e da quello che ho imparato come autodidatta per creare un momento di condivisione con chi mi sta ascoltando. Sono felice di poterlo fare.

Come vi integrerete con Tom?

Inizialmente sembrava difficile trovare una transizione dal mio dj set al suo soundscape e poi di nuovo a me. Abbiamo dovuto pianificare e studiarci bene considerando il tipo di musica che ognuno di noi voleva suonare. È stato entusiasmante e stimolante come esperienza, mi ha permesso di provare qualcosa di diverso rispetto alla musica che suona.

Cosa possiamo aspettarci dalla tua performance?

Beh, chi mi conosce ed è abituato al mio sound, questa volta sperimenterà qualcosa di totalmente nuovo con questo nuovo lato della mia musica.

Parliamo un attimo dei tuoi progetti musicali più recenti. A cosa stai lavorando in questo momento?

Proprio la settimana scorsa sono uscito con un singolo nuovo, Naked, a cui ha partecipato un artista straordinario, Max, e al momento mi sto concentrando proprio su questa nuova uscita. Ha un sound un po’ disco, il che per me rappresenta un’altra novità e posso dirmi soddisfatto. Probabilmente uscirò con un altro singolo a settembre/ottobre e nel corso dell’anno lavorerò a qualche remix. Al momento penso di poter riassumere così il mio anno, musicalmente parlando. E poi c’è questo progetto per glo™ naturalmente.

Bene. Abbiamo finito. Grazie mille Jonas, ci sentiamo il 29!

Certo! Grazie a te. Ciao.

Il dj Jonas Blue collaborerà insieme a Tom Middleton nella realizzazione dell’evento The Fade Out, live il 29 luglio qui.