Fri 25.06 2021 – Sat 24.07 2021

Riccardo Arena: Hyphae. Dove le cose cadono e non tornano più a se stesse

Where

Galleria Milano
Via Manin 13, Milano

When

Friday 25 June 2021 – Saturday 24 July 2021

How much

free

Contacts

02 29000352

Sito web

Uno sguardo non è uno, è sempre un insieme. Non è legato agli occhi o al vedere, è molto di più, infatti si posa, come fosse tangibile. È attivo, soggettivo, inclusivo, nasce dal sé per poi aprirsi, uscire fuori e correre attraverso gli altri. La cosa più incredibile è che non tutti hanno uno sguardo, o meglio, ci sono vari livelli di profondità. Il proprio sguardo sul e nel mondo bisogna conquistarselo, costruirselo pezzettino dopo pezzettino con dedizione e passione.

Di questa grande capacità parla sicuramente il lavoro di Riccardo Arena, trasudano gli anni di studio, di distillazione del suo pensiero e delle forme che lo accolgono. Lo sguardo di Arena si apre inglobando le stanze di Galleria Milano e non viceversa. Vibra del racconto che ha portato Hyphae a nascere e che risuona nel libro LuDD! Topografia della luce, dove ogni storia viene raccontata. Si sente il ritmo lento della vita, una sensazione di conosciuto che non si sa ricondurre a nessuna radice. Ma che esiste in quello sguardo posato. 

La mostra e il libro sono stati seguiti da Katia Anguelova e da Kunstverein Publishing in collaborazione con Boite Edition. Kunstverein è un progetto che si occupa di ricerca e produzione d’arte contemporanea con artisti internazionali e italiani. In attesa della nuova sede, l’Art Book Shop Progect di Kunstverein Milano ha assunto una modalità adottabile: attraverso una selezione di libri possono trovare posto in diversi luoghi, come da Galleria Milano che ha ospitato la prima tappa di questo vagabondare.

La natura delle storie è legata a quella degli sguardi. 

Riccardo Arena, Hyphae, installation view at Galleria Milano, curated by Katia Anguelova. Courtesy Galleria Milano and the artist. Ph. Roberto Marossi.

Written by Annika Pettini