Il Timoniere

ZERO here: mangia carbonara con i fiori di zucca, pajata e alici fritte.

Contacts

Il Timoniere Via Francesco Orazio da Pennabilli, 5
Roma

Time

  • lunedi 12:30–15 , 20–23
  • martedi 12:30–15 , 20–23
  • mercoledi 12:30–15 , 20–23
  • giovedi 12:30–15 , 20–23
  • venerdi 12:30–15 , 20–23
  • sabato 12:30–15 , 20–23
  • domenica chiuso

Please always check the reliability of the information provided.

Tips

Prices

Written by Arrigo Razzini il 27 May 2015
Aggiornato il 22 June 2015

Una chicca imperdibile per i frequentatori di trattorie e scantinati. Tanto per iniziare si passa in un cortile e lì, accanto ai citofoni, c’è l’ingresso. Le indicazioni scritte a mano sono meglio di un bitter per aprire l’appetito, e quando si entra l’aria è quella di casa – e anche l’arredo, tra cui un bellissimo frigorifero da latteria secolare. I piatti sono genuini e 100% romani, la scelta non è molto ampia, ma la cura e il sapore ripagano di tutto. validissimi i primi – carbonara con i fiori di zucca, pajata, tonnarelli al lardo e via dicendo -, lo sformato di patate e carciofi, gli straccetti e le alici fritte, che però finiscono quasi sempre al primo turno di cottura. Si mangia in pochi, si cucina per pochi, immersi in discussioni sui massimi sistemi, donne e carburatori. I prezzi non rispecchiano l’atmosfera casereccia, ma sono nella media cittadina.