Arte contemporanea fuoriporta

Tre idee per passare una giornata lontano da Roma ad agosto e respirare bellezza e natura

Written by Nicola Gerundino il 2 August 2020
Aggiornato il 3 August 2020

Il mito delle vacanze agostane ormai è tramontato da tempo: il mese di pausa è un ricordo di epoche più felici e le ferie ormai sono uno spezzatino sempre più breve. Quest’anno il Covid ci ha messo il carico e quindi la vacanza in città sarà una realtà per moltissime persone. I musei per fortuna hanno riaperto in tempo e quindi qualche giorno lo si potrà passare facendo slalom tra quadri e installazioni. Se però siete alla ricerca di un’alternativa che all’arte affianchi anche la natura e il mood da scampagnata, ecco tre suggerimenti che fanno al caso vostro.

Per gli amanti della montagna c’è la quarta edizione della Straperentana, evento di arte contemporanea diffuso per tutto il territorio di Pereto, in Abruzzo, curato dalla galleria (romana) Monitor. Gli artisti chiamati in causa sono 21 e l’accesso è previsto nel weekend dalle 16:00 alle 20:00 (gli altri giorni su appuntamento)

Per gli inguaribili del mare invece sono due gli appuntamenti: il primo è con Lawrence Weiner che, sotto l’egida del Macro, farà volare nei cieli tra Ladispoli e Anzio degli arei con dei banner da lui realizzati; mentre lungo il Lago di Burano, dalle parti di Capalbio, c’è l’edizione 2020 di Hypermaremma. Quest’anno il festival di arte contemporanea presenta un solo intervento site specific realizzato da Massimo Uberti, visibile in uno spazio aperto accessibile dalla strada litoranea che costeggia il Lago di Burano tutti i giorni dalle 18:00 alle 24:00 passando in bicicletta, a piedi o in treno e in macchina per i più pigri.