Ci vediamo sottopalco: anche ad agosto

Una manciata di concerti da segnare in agenda per chi resta a Roma (e dintorni)

Written by Chiara Colli il 30 July 2021

Andrea Laszlo De Simone

E anche il mese più silente dell’anno è arrivato. Impossibile però che questo agosto sia più scarico di concerti e appuntamenti musicali dei mesi passati tra 2020 e 2021, e infatti anche rispetto alle estati precedenti – ad eccezione della settimana di Ferragosto – la sensazione è che la musica dal vivo non vada completamente in vacanza, ma anzi sfrutti più o meno fino all’ultimo e nei limiti del possibile le opportunità di concerti all’aperto e in un momento in cui (ancora?) c’è voglia di uscire e divertirsi. A Roma le venue chiave restano quelle di luglio, con Villa Ada, Bar India, la Cavea dell’Auditorium e in maniera più contenuta ma sempre presente il Fanfulla 5/a a puntellare di concerti la prima e l’ultima parte del mese.

La proposta resta totalmente incentrata sugli artisti italiani: comincia col botto dal primo agosto con l’ultimo Half Die della stagione con ospite i sintetizzatori magnifici di Giovanni Di Domenico, la doppietta viaggiosa C’mon Tigre + Julie’s Haircut a Villa Ada e i Calibro 35 in Auditorium, per chiudersi con il ritorno della programmazione in Cavea con gli italiani di Sanremo (le rime del Peyote e di Coma_Cose) e un live che ci aspettiamo maestoso di Andrea Laszlo De Simone. Nel mezzo continuano le proposte laterali e incentrate sull’underground italico al Bar India (orientate perlopiù all’elettronica con Vera di Lecce, Trrmà, Lamusa, Matteo Vallicelli e Deux Control), la resistenza del Fanfulla (in particolare con Phill Reynolds e God’s Mom, ma anche qualche bella serata di selezioni estive) e ancora una programmazione piuttosto fitta a Villa Ada, con Kokoroko (unici inglesi ancora confermati), il recupero della data della sassofonista Laura Agnusdei in apertura a Kodex e degli Underground Youth. Per le orecchie più avventurose, highlight indiscussi il decennale di Borgata Boredom con vari concerti direttamente da Roma Est e la trasferta nei Monti Simbruini per l’esperienza tra natura ed elettronica di ricerca di Eufonic. Di seguito tutti i concerti consigliati da ZERO fino a fine mese: prendetevi libera la settimana di Ferragosto ma non mandate per tutto il mese in vacanza le orecchie (per il letargo c’è sempre tempo).