sab 05.05 2018

BUKA: Fuoriorario Diurno Open Air

Dove

Torchiera C.S.A.
Piazzale Cimitero Maggiore 18, 20156 Milano

Quando

sabato 05 maggio 2018
H 15:00 - 23:50

Quanto

€ 5

Dopo averci spinto a ballare fino al ristorante egiziano El Tekkia ai margini sud-est della città, BUKA si sposta dalla parte completamente opposta, in zona nord-ovest a Cascina Torchiera. Non preoccupatevi però: non è così irraggiungibile, ci arriva il 14 e, essendo il party diurno, non avrete problemi di coprifuoco. Traghettatevi in questa storica cascina trasformata da più di 20 anni in un centro sociale e una volta qui l’altro viaggio che farete è quello sonoro, perché se arrivate presto ad accogliervi ci saranno: Velasco, che musicalmente parte dalla musica delle Ande per mischiarla coi 4/4 europei; poi toccherà a Joseph Tagliabue, che si è costruito un’identità musicale facendo la tesi sui La Bionda e l’italo disco e aprendosi poi verso orizzonti più cosmici e psichedelici. Col calar del sole sarà la volta di Oscar Castellino, che mischia techno e trance con tribalismi e dub; a chiudere la serata il due serbo special guest Tapan: il loro singolo “Tarantella” è un misto di flauti voodoo-balkan-tribali con vorticose sequenze techno, e l’album “Europa” li sta lanciando in giro per il Vecchio Continente a fianco dei set di Vladimir Ivkovic e Lena Willikens. L’album è stato registrato durante una lunga jam session a Belgrado mentre i riflettori mediatici sulla crisi dei rifugiati iniziavano ad abbassarsi e cerca di catturare e interpretare musicalmente la colonna sonora di quel momento. Tracce ipnotiche, un sassofono scuro e malinconico che risuona su bassi profondi e ritmiche scomposte e incalzanti di percussioni mediterranee con il Buzuk (strumento arabo) straziante ad accompagnare tutto. BUKA oltre a spingerci ai margini della città ci spinge anche verso suoni che difficilmente intercetteremmo. Ci vediamo in Torchiera, e come diceva il vocalist Roberto Francesconi: “per favore non spingete!”.

Scritto da Zagor