mar 24.07 2018

Kevin Morby + Sacramento

Dove

Triennale di Milano
Viale E. Alemagna 6, 20121 Milano

Quando

martedì 24 luglio 2018
H 21:00

Quanto

€ 25 + d.p.

Contatti

Sito web

Organizzatore

Tri.p Music Festival

Qualcuno li considera ancora solo un gruppo folk con le chitarrine, in realtà i Woods sono una delle “avventure” indie più pure e caleidoscopiche d’Oltreoceano. È a questa gang che è legata la Woodsist del chitarrista e cantante Jeremy Earl, che oltre dieci anni fa pubblicava dischi di Robedoor e Kurt Vile; è nei loro dieci album che si nascondono sfumature western, psichedeliche, garage lo-fi e sì, folk; è da qui che arriva Kevin Morby, bassista della band fino al 2013 che poi ha intrapreso la carriera da solista, affinando in quattro dischi una scrittura lunare e piena di chiaroscuri, tra le espressioni più affascinanti del cantautorato americano contemporaneo. Scuro e solare, scanzonato e contemplativo, agrodolce o dolcissimo, vellutato o ruvido, Kevin Morby è un musicista che sa racchiudere nella propria musica tanto la tradizione East quanto quella West dell’America, una linea che da Los Angeles arriva a New York passando per Nashville, che da Cohen giunge ai Velvet Underground via Dylan con personalità e una fascinazione innata per i luoghi, di cui Morby è osservatore e cantore esperto. Se volete ascoltare come suona oggi l’America “alternativa” più classica ma meno insipida, mollate Jonathan Wilson e War on Drugs e venite a rifarvi le orecchie con questo penultimo live di TRI.P – nome che si accorda perfettamente con la passione di Morby per il viaggio e i repentini cambi di residenza.
Chiara Colli

VINCI CON ZERO

Zero e TRI.P Music Festival ti mandano gratis al concerto di Kevin Morby + Sacramento. Per partecipare, basta mandare una e-mail a contest@edizionizero.com specificando la città e l’evento di riferimento nell’oggetto e il proprio nome e cognome nel corpo dell’e-mail. I due vincitori saranno estratti tra tutti coloro che avranno partecipato entro il 23 luglio e saranno gli unici a ricevere una risposta via e-mail.

Scritto da Giada Biaggi