ven 07.12 2018

P:GOLD - Time Machine: I doni della morte

Dove

Gate
Via Valtellina 21, Milano

Quando

venerdì 07 dicembre 2018
H 23:00

Quanto

€ 25/20, dress code total black con accessori white

Contatti

3486779193

Organizzatore

Pervert

Vivere ancorati al passato e nella nostalgia è la cosa peggiore che si possa fare. In questi anni recenti ricordare i fasti dei tempi andati del Pervert è stato utile per osservare da lontano tutto quello che è stato creato (party memorabili), tutto quello che è stato distrutto (la normalità) e quindi capire da cosa si poteva ripartire per vivere il presente e guardare a futuro. Proprio con quest’ottica atemporale P:GOLD, dopo l’edizione dello scorso anno, continua a viaggiare con la sua Time Machine e, come ci ha da sempre abituato, ci porta in un mondo fantastico: stavolta quello di Harry Potter.

Il tema della serata sarà “I doni della morte”, l’ultimo libro della saga del giovane mago, che prenderanno vita durante lo spettacolo dando forma a uno di quegli show che solo il Pervert riesce confezionare, quelle performance nascoste nella memoria che oggi si rinnovano e sono fondamentali per un’immagine del clubbing diversa da quella che vede solo il dj superstar dietro la consolle. Stavolta non si tratterà di scopare sul palco (come alla celebrazione dei 25 anni di Pervert): ci sarà sì sfrontatezza ma anche magia e futurismo (così ci dice il buon Obi Baby). Sarà una sorta di Ballo del ceppo, come quello citato nel romanzo del mago e a fare da cerimoniere di gala sarà Emanuele Inglese: ex cavaliere oscuro della super serata romana Diabolika che ha scelto Milano e P:Gold per presentare al mondo l’uscita del suo nuovo disco elettronico su Cocoon, sì proprio quella di zio Sven. Non resta che rispettare il dress-code e vivere ancora oggi una garanzia di party assoluto.

EXXXTRA Pervert x Zero


P:GOLD HISTORY – Un video speciale con interviste, backstage e nuove immagini esclusive dei protagonisti del party più leggendario di Milano.

Scritto da Zagor

Contenuto pubblicato su ZeroMilano - 2018-12-01