dom 05.05 2019

The Master Musicians of Jajouka

Dove

Argo16
Via delle Industrie 27/5, 30175 Marghera

Quando

domenica 05 maggio 2019
H 21:00

Quanto

€ 12 + Tessera Acsi

Contatti

Sito web

Organizzatore

Argo 16, Pulse

Nacchere, flauti, tamburi, interminabili sessioni di ritmo e suoni del deserto: il rave berbero è finalmente arrivato. Chissà qual è stato il motivo che ha condotto a Jajouka, sulle pendici orientali dei monti del Rif, in Marocco, così tanti esponenti della controcultura occidentale e della beat generation. Forse la buona qualità dei cannabinoidi? Il fascino dell’esotico? Marrakech Express cantava Graham Nash dopo un viaggio in quella regione dell’Africa. Qui siamo un po’ più a nord, non lontano da quella Tangeri che ospitò, conquistandoli, gli scrittori della Beat Generation come Paul Bowles, Jack Kerouac e William Burroughs ma anche i Rolling Stones. Insomma va a finire che nel 1971 il chitarrista delle pietre rotolanti, dopo essere inciampato su questi trascinanti e psichedelici rituali della cultura Sufi, decide anche di produrli e pubblica con la Rolling Stones Records l’album dal titolo “Brian Jones Plays With The Pipes Of Pan At Joujouka”. Oltre al misticismo islamico della corrente sufista, la più ascetica, qui c’è anche riferimento al dio Pan, figura presente anche nella mitologia greca e romana. Insomma parlate con i berberi, popolo antico che nei deserti e nelle catene montuose del Marocco ci abita da sempre, e capirete quante culture qui si siano stratificate. La musica dei The Master Musicians of Jajouka è l’occasione per osservare questa geologia andando alle radici profonde di quelle che oggi chiamiamo “performing arts”. Non è solo musica, non è solo ballo. È rock? Burroughs quello capitanato da Bachir Attar (dopo aver preso il testimone dal padre Hadj Abdesalam Attar) rappresenta una specie di fossile: una “rock band di 4000 anni”. Dopo 40 anni e più questa orchestra del villaggio (in diretta concorrenza con un band quasi omonima che proviene dallo stesso luogo) è ancora sulla cresta dell’onda: nel 2011 sono stati headliner al Glastonbury Festival nel 2011. Nella loro lunga carriera hanno collaborato anche con Ornette Coleman, Talvin Singh, Bill Laswell. Portatevi l’incenso da casa.

 

Master Musicians of Jajouka playing in the Guest House (1973)

Scritto da Redazione Venezia