ven 28.06 2019 – dom 30.06 2019

Indierocket Festival 2019

Dove

Ex Caserma di Cocco
Viale Pindaro, 65127 Pescara

Quando

venerdì 28 giugno 2019 – domenica 30 giugno 2019
H 18:00

Quanto

€ 6 giornaliero dopo le 21 / € 30 abbonamento sostenitore

Contatti

Sito web

Si può fare “politica” con la musica? Sotto molti aspetti sì, anche senza scomodare gli stereotipi, magari quelli del cantautorato impegnato, ma andando più in profondità e mantenendo una certa aderenza all’attualità. Se fin dall’inizio la missione dell’Indierocket è stata quella di portare con costanza musiche “laterali” in un territorio non esattamente sulle rotte “che contano” (quelle di città come Milano e Roma), negli ultimi anni la direzione presa è stata ancor più internazionale, ancor più volta a scardinare, a mettere in discussione, una “crisi culturale” che ancora non vede nella contaminazione e nell’apertura verso il mondo la via giusta per interpretare la contemporaneità e procedere a passo spedito verso il “futuro”. Ormai da qualche anno Indierocket è un manifesto di diversità, incroci di identità e linguaggi differenti, uno sguardo alle musiche dal mondo e alle loro intersezioni con la cultura occidentale.

«Non sarà un’edizione come le altre. Arriva in un momento particolare, per noi e per il mondo fuori, per il nostro paese attraversato da una crisi culturale profondissima», del resto, non sono esattamente le dichiarazioni che sentiamo arrivare da tutti i festival. E quindi ecco che la sedicesima edizione di Indierocket è dedicata al tema delle “Radici” e spinge ancora una volta il suo pubblico a curiosare nei territori dell’avanguardia, delle musiche dal mondo, dell’elettronica ballabile ma anche di ricerca – lo stesso artwork, come sempre coloratissimo e con un meltin pot di suggestioni, parla da sé.

I cinque Continenti, del resto, un po’ come i “generi musicali”, ci sono tutti: dall’elettronica mescolata ai ritmi latini di Miss Bolivia (Argentina) al jazz cosmico di Idris Ackamoor & The Pyramids, dall’orchestra da camera tropicalista dell’Orchestre Tout Puissant Marcel Duchamp XXL al rap da Belgrado di GNUČČI (show con ballerine in esclusiva italiana); e poi il baile-punk dei Caveiras, la dub che incontra i suoni mediorientali di The Spy From Cairo, i ritmi ossessivi da “Maghreb United” di Ammar 808 e le pulsazioni multi-etniche della producer Rokeya. Tre giorni per fare pace con il tedio della provincia e l’uso improprio della parola “indipendente” applicato alla musica.

PROGRAMMA:

Venerdì 28 Giugno
Stonefield (Australia)
DZ Deathrays (Australia)
Chris Imler (Germania)
Guadalupe Plata (Spagna)
Cosmic Neman (ZOMBIE ZOMBIE) & JC (Jean-christophe Couderc – Vox Low) SOUNDSYSTEM / (Francia) / italian exclusive show
JuJu – Gioele Valenti (Italia)
#CAVEIRAS (Italia)
Riviera Dancing (Italia) x IndieRocket SoundSystem

Sabato 29 Giugno
Gnučči show with dancers (Svezia) / italian exclusive show
Miss Bolivia (Argentina) / italian debut & exclusive show
Kampire – DJ (Uganda) / italian debut
WaqWaq Kingdom (Germanai) / italian exclusive show (con Kiki Hitomi & Dj Scotch Egg)
Sink Ya Teeth (Uk) / italian exclusive show
Rokeya (Italia)
Riviera Dancing (Italia) x IndieRocket SoundSystem

Domenica 30 Giugno
Idris Ackamoor & The Pyramids ☥ (Usa)
AMMAR 808 عمّار
Kurup italian exclusive show
Orchestre Tout Puissant Marcel Duchamp XXL (Inghilterra, Svizzera, Francia, Belgio, Olanda)
SofaTalk
Riviera Dancing (Italia) x IndieRocket SoundSystem
& MANY MORE

Scritto da Chiara Colli