mer 08.07 2020

Francesco Bearzatti Tinissima 4tet

Dove

La Casa del Jazz
Viale di Porta Ardeatina 55, 00154 Roma

Quando

mercoledì 08 luglio 2020
H 21:00

Quanto

€ 15

Organizzatore

Casa del Jazz Reloaded

Pronti per un’inaspettata stagione di concerti estivi fuori dagli schemi abituali? Termoscanner all’entrata, autocertificazioni come da disposizioni anti-covid, mascherine da portare fino al raggiungimento del posto numerato, distanziamento sociale ben evidenziato grazie agli adesivi applicati alle sedie e la Casa del Jazz ci accoglie nel suo splendido parco, circondati da maestosi pini a gustarci il fresco del dopo tramonto. L’appuntamento di questa sera è con una delle formazioni più innovative del jazz nostrano, quel Tinissima Quartet che abbiamo già tante volte apprezzato sui nostri palchi, da quelli più istituzionali come la terrazza del Vittoriano, passando per l’immancabile Auditorium, a quello autogestito del Parco delle Energie.

Guidato da Francesco Bearzatti, pluripremiato sassofonista, il quartetto, che vede Giovanni Falzone alla tromba, Danilo Gallo al basso elettrico e Zeno De Rossi alla batteria, nei suoi oltre dieci anni di attività ha sempre giocato con la contaminazione, mescolando jazz, rock e pop, e magari scandalizzando un po’ i puristi quando i fraseggi di un Thelonious Monk venivano “sporcati” da omaggi alle ritmiche di Lou Reed, Police, Queen e Michael Jackson. Veri e propri biografi per note, i quattro hanno fin dagli inizi costellato i loro viaggi musicali di tributi, dando così vita alla “Suite for Modotti”, dedicata alla fotografa e attivista Tina Modotti, alla “Suite for Malcom X” e ai successivi Monk’n’Roll e This Machine Kills Fascists, in onore del cantautore Woody Guthrie.

Il 2020 vede l’uscita del quinto capitolo di questa narrazione senza confini, omaggiando per la prima volta un personaggio di fantasia, quel Don Diego de la Vega da noi tutti conosciuto come Zorro, che potremo finalmente incontrare stasera. Chi non ha voglia di conoscere il giustiziere mascherato? Suite for Modo

Scritto da Carlo Cimmino