mer 14.10 2020 – sab 14.11 2020

FASE NOVE || Assolo Urbano

Dove

Casa degli artisti
Corso Garibaldi 89/a, Milano

Quando

mercoledì 14 ottobre 2020 – sabato 14 novembre 2020

Quanto

€ 18/15

Dobbiamo pensare a un mondo nel quale l’arte non avrà più un ruolo? Possiamo immaginare una realtà che annulli l’esistenza dell’arte e di chi vi lavora? Che relazione può intrattenere l’arte con ognuno di noi in questo stato di crisi? Sta per finire qualcosa che è diventato da tempo stantio? Una crisi così profonda può essere un’opportunità?

FASE NOVE || Assolo Urbano invita a porsi queste domande nel contesto della città. Nove luoghi importanti per l’arte a Milano – alcuni iconici, altri insoliti – diventano il palcoscenico di nove installazioni audio che, attraverso interviste a diversi esperti, si confrontano con una domanda provocatoria: perché esiste l’arte e non il nulla?

Il lavoro dei 5 artisti selezionati, Ekin Bozkurt, Chiara Campara, Giulia Oglialoro, Riccardo Tabilio e Francesco Venturi, coordinato e seguito da Jörg Karrenbauer e Aljoscha Begrich di Rimini Protokoll nel ruolo di mentori, ha come tema il lavoro – in consonanza con “Work”, titolo che guida la programmazione di Casa degli Artisti del 2020.

Un percorso urbano multimediale per singolo spettatore che si sviluppa a partire dal vuoto, dallo stato di incertezza e dalla crisi di valori attuale, per ragionare in forma artistica sul valore dell’arte, della cultura, dell’innovazione, sul significato di tempo libero e sul suo ruolo nel mercato.

MERC >VEN: dalle ore 13.30 alle 16.30 – ogni 10 min.
SAB: dalle ore 10.00 alle 13.00 – ogni 10 min.
[DOM – LUN – MAR riposo]

durata 120 min. – in italiano

Partenza: Casa degli Artisti di Milano – via Tommaso da Cazzaniga 89, Milano [M1 Moscova] In caso di forte pioggia l’evento sarà annullato

Acquisto biglietti obbligatorio su zonak.it: intero 15 euro – ridotto 10 euro (studenti/under 26/over 65).
Ritiro biglietti il giorno stesso della performance presso il punto di partenza

Posti limitati, preacquisto on line del biglietto necessario.

Scritto da La redazione