mer 14.10 2020

Lorenzo Balbi presenta Armin Linke - Blind Sensorium

Dove

Volvo Studio
Viale della Liberazione angolo via Melchiorre Gioia, 20124 Milano

Quando

mercoledì 14 ottobre 2020

Quanto

su prenotazione

EPFL, École polytechnique fédérale de Lausanne, Alps model Lausanne Switzerland, © Armin Linke, 2001

In dialogo con Balbi, direttore artistico del MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna, Armin Linke presenterà estratti audio e video dei suoi progetti recenti Prospecting Ocean e Blind Sensorium per affrontare, attraverso l’arte, la relazione spesso paradossale tra scienza, economia e istituzioni politiche nell’era del cambiamento climatico.
Nei suoi progetti, Armin Linke, fotografo e fi lmmaker, esamina il rapporto tra ecosistemi planetari, istituzioni politiche e infrastrutture scientifiche attraverso un’analisi visiva degli spazi conflittuali del cambiamento climatico. L’artista combina diverse tecnologie contemporanee di elaborazione delle immagini per sfumare i confini tra realtà e finzione.
Prospecting Ocean è uno studio sullo sfruttamento delle risorse marine e l’amministrazione dei fondali di tutto il mondo, che Linke ha condotto in collaborazione con una fitta rete di scienziati ed esperti. Attraverso un repertorio di immagini ottenute da speciali veicoli sottomarini e strumenti tecnologici all’avanguardia, Linke documenta i processi di estrazione e sfruttamento delle risorse dell’oceano, invitando gli spettatori a considerarne le
conseguenze sull’ambiente e l’economia locale.
L’azione delle forze naturali sulla super ficie terrestre nell’era dell’Antropocene è, invece, al centro di Blind Sensorium, culmine di dieci anni di ricerca dell’artista. La gran parte delle mutazioni della natura, accelerata dall’azione dell’uomo, resta invisibile all’occhio umano, ma misurabile attraverso infrastrutture tecnologiche. Tuttavia, i dati così ottenuti presentano dei punti ciechi prodotti dal coinvolgimento della tecnologia nello sfruttamento della natura.
Linke costruisce una sorta di antropologia visiva del ruolo svolto dagli esseri umani e dalla moderna società capitalista nella trasformazione della Terra.

Ingresso su registrazione, qui, fino a esaurimento posti

Scritto da La redazione