ven 16.07 2021

REwind/REcount: Lino Capra Vaccina

Dove

MACRO
Via Nizza 138, 00198 Roma

Quando

venerdì 16 luglio 2021
H 19:00

Quanto

gratis fino a esaurimento posti

Primo appuntamento del nuovo ciclo di incontri di AGORÀ per ascoltare e rivivere storie di musicisti e personaggi fondamentali della scena musicale italiana e non solo. Attraverso aneddoti e ascolti guidati selezionati dagli ospiti, REwind/REcount offre il racconto di scene musicali, periodi, dischi, etichette, locali e festival, filtrati dallo sguardo e l’orecchio dei protagonisti. Ospite il maestro Lino Capra Vaccina, modera Demented Burrocacao.

Lino Capra Vaccina si affaccia al panorama musicale italiano negli anni ’70 quando, ancora giovanissimo, fonda assieme a Walter Majoli, uno dei più interessanti gruppi di etno-pop presenti sulla scena, gli Aktuala, realizzando con loro incisioni discografiche e concerti, partecipando alle maggiori manifestazioni nazionali ad ai festival pop dell’epoca. Ha studiato percussioni, pianoforte, composizione, storia della musica e canto corale presso la Civica Scuola di Musica di Milano. Inizia successivamente una lunga e intensa collaborazione con Franco Battiato in qualità di percussionista e coautore. Con lui tiene concerti e tournée’ in Italia e all’estero, partecipando a dischi, videoclip, trasmissioni televisive e radiofoniche. Nel 1975, con Battiato, Juri Camisasca, Mino Di Martino ed altri dà vita al gruppo Telaio Magnetico, tenendo una manciata di concerti rimasti nella storia dell’avanguardia del periodo e documentati con un disco live pubblicato nel 1995 perla Musicando.

Contemporaneamente a queste esperienze ricerca e sviluppa un proprio linguaggio sonoro: come compositore realizza nel 1978 l’album “Antico adagio”, proponendolo in numerosi concerti e trasmissioni radiotelevisive. Collabora a incisioni discografiche di diversi artisti: Juri Camisasca, Alice, Giorgio Gaber. Come percussionista suona dal 1979 al 1985 nell’orchestra del Teatro alla Scala sotto la direzione, tra gli altri, di Claudio Abbado, Shinichi Osawa, Pretre. Tornano a pubblicare dischi prima nei Novanta e poi negli anni Dieci, oggi il Maestro Lino Capra Vaccina è un riferimento per le nuove generazioni di musicisti devoti alla ricerca sperimentale e alla psichedelia improvvisativa.

Scritto da La Redazione