ven 24.11 2017 – dom 26.11 2017

SPRINT - Independent publishers and artists' books salon

Dove

O'
Via Pastrengo 12, 20159 Milano

Quando

venerdì 24 novembre 2017 – domenica 26 novembre 2017

Contatti

Sito web

Foto di Elena Radice

Di fiere e mostre di editoria ce ne sono sempre di più, anche e soprattutto di quelle indipendenti, ma SPRINT è diversa per una ragione fondamentale: il principio su cui si fonda e si è fondata ogni singola edizione è la selezione, e non l’inclusione, la rete per la rete, la mediazione democristiana orientata allo scambio.
La cura, nel caso di Sara e Dafne che hanno ideato questa manifestazione, non è limitata all’estensione della ricerca, all’attenzione sugli allestimenti e alla fatica del costruire al meglio tutte le relazioni, ma è molto focalizzata sulla scelta, sull’idea che certe cose possano rientrare e altre no all’interno del progetto, anno per anno. Sembra un fatto scontato, ma nell’epoca del mito dell’orizzontalità della rete è diventato un comportamento quasi eroico.

SPRINT 2017, Flyer EVER AND EVER by BATT coop (Paris)
SPRINT 2017, Flyer EVER AND EVER by BATT coop (Paris)

L’inaugurazione della 5° edizione della manifestazione si terrà venerdì 24 novembre presso lo spazio Agalma (via Confalonieri 36, 18—22) con la mostra EVER AND EVER del collettivo francese BATT coop, che per la prima volta in Italia presenterà i lavori di The Bells Angels ⟨Simon Bernheim and Julien Sirjacq⟩, Jérôme Benitta, Hendrik Hegray, Antwan Horfee, Antoine Orand, Mario Picardo, Tristan Pernet and Maxime Sabourin, giovani artisti che coltivano una particolare ricerca legata al segno, per i quali la sperimentazione editoriale è alla base dell’evoluzione del loro linguaggio e dell’utilizzo dei materiali.

Fra i talk che si svolgeranno nello spazio c-r-u-d (via Cola Montano 13), segnaliamo:
Sabato 25, ore 16-17, Wander about 90s queer culture di Gabriele Longega. Per rispondere all’attuale rischio di assimilazione e depotenziamento del termine queer e della sua carica politica e sovversiva, l’incontro presenterà una panoramica sulla scena queer core americana degli anni Novanta attraverso le fanzine e i manifesti di collettivi homo e dykes, fra i quali Homocore e Lesbian Avengers, di cui verranno letti alcuni estratti significativi e ancora incredibilmente attuali.
Domenica 26, ore 14-15, NO GLOVES PLEASE di Claudia de la Torre
Un’immersione nella progettazione di un libro come forma d’arte curata dalla fondatrice della casa editrice backbonebooks. Claudia de la Torre, di origine messicana, ha fondato bbb nel 2011 a Berlino per espandere la prospettiva di cosa può essere un’edizione d’artista.

Claudia de la Torre, As in real life only certain creatures have skins, backbonebooks edition (Berlin), 2015, the book is present at SPRINT 17
Claudia de la Torre, As in real life only certain creatures have skins, backbonebooks edition (Berlin), 2015, the book is present at SPRINT 17

All’interno della fiera non-profit, ospitata nello spazio O’ (via Pastrengo 12), da Sabato 25 a Domenica 26, ore 13-20, oltre alla selezione dei vari publishers e artisti locali e internazionali ci sarà un contenuto special guest a cui siamo particolarmente affezionati: Libri Belli (Milano) – piattaforma di valorizzazione dei libri usati ideata da Livia Satriano, antropologa e saggista – sarà il contributo speciale all’interno del salone, con uno spazio dedicato a quei titoli che finalmente, senza vergogna, si potranno spudoratamente scegliere solo per la copertina!

SPRINT 2016_SALON

Il poster—catalogo di questa edizione sarà realizzato dall’artista tedesca Maren Karlson che, con il suo particolare stile onirico e psichedelico, crea ambienti surreali in cui i personaggi sembrano il risultato di un incantesimo marziano dopo aver assunto una pozione color pistacchio. Il manifesto, 56×84 cm, entrerà a far parte della collezione di SPRINT, insieme a quelli realizzati negli anni precedenti, e sarà distribuito gratuitamente al pubblico durante la fiera.

GIF_SPRINT_17_01

Per coloro che vogliono sostenere concretamente SPRINT, sabato 25, dalle 23 alle 4, si svolgerà la festa di fundraising READING AFTER DANCING, al KO Club (via Resegnone 1), luogo storico della comunità LGBTQAIXYZ milanese. Attraverso sonorità accelerate – dalla deambow all’ industrial island, passando per frequenza di cosmic bassline – le dj PETRA, N.Y.E.M.(moniker dell’artista cileno-venezuelana Isamit Morales) e ALIENI spingeranno il movimento verso una convergenza trasversale di latitudini e attitudini. A chiusura della serata Rada Koželj presenterà un reading in remoto da una selezione di testi personali le cui edizioni si potranno trovare all’interno della fiera non-profit (Ingresso 5 euro)

Scritto da Black Mamba