sab 25.11 2017 – dom 11.02 2018

Karl Holmqvist - "Khapalbhati"

Dove

Sant’Andrea de Scaphis
Via dei Vascellari, Roma

Quando

sabato 25 novembre 2017 – domenica 11 febbraio 2018

Quanto

free

In questi giorni chi transita per Via dei Vascellari troverà la galleria Sant’Andrea de Scaphis completamente ricoperta da stampe. È una “fuoriuscita” del lavoro di Karl Holmqvist, la cui logica si ricongiunge all’interno dell’ex edificio religioso con un video che gioca sulla parola #FLU$$H. Il termine corrisponde a molteplici significati: imbarazzo, ricchezza; ma anche eliminare qualcuno o qualcosa dal proprio sistema o dal proprio corpo. Dalla combinazione e dal flusso delle parole ne vengono fuori ventinove minuti di suoni e immagini che scandiscono l’ambiente, rovesciandone e trasformandone il senso. In fondo, guardando al palcoscenico naturale della chiesa sconsacrata, appare una scritta al neon, Guilty Feet Have Got No Rhythm, presa da un successo di George Michael del 1984 nel quale il cantante dichiarava – tra le righe – il suo senso di colpa nel recitare la parte di un personaggio pubblico eterosessuale. Con questa mostra, intitolata Khapalbhati, che rievoca una pratica di purificazione dello yoga, Holmqvist mette a nudo il linguaggio e le convenzioni linguistiche, per restituirne l’aspetto più interno e occulto.

Scritto da Alice Militello