Torino può essere considerata la patria italiana del bere, quello elegante, quello del dopo teatro, dei cilindri e delle ampie gonne. Da qui – insieme a Milano – nasce l’aperitivo e cosa che più interessa in questa sede, il più grande dei vini liquorosi al mondo: il vermut. Sapiente miscelazione di vino, zucchero e erbe aromatiche, servito freddo o su ghiaccio liscio, spalla dei migliori cocktail internazionali come Negroni, Martini, Manhattan. Pilastri a cui inchinarsi e che senza il vermut non sarebbero tra noi. Il suo cammino storico inizia nel 1786 con Carpano e sembra non finire, veicolato fin ai giorni nostri da uomini e donne capaci di portare avanti la tradizione e farla conoscere anche alla nuove generazioni. Carpano (proprio dove ora c’è Eataly), Martini & Rossi, Cinzano, Cocchi, Mulassano, Anselmo sono solo alcuni degli storici nomi che qui in Piemonte hanno fatto la storia del vermut e non solo. E se ne volete sapere di più, Cinzano celebra i suoi 260 anni con una mostra che ripercorre la sua comunicazione pubblicitaria attraverso documenti e materiale fotografico, collezioni di oggetti storici del brand, come targhe, vassoi, bicchieri e le antiche bottiglie dell’Ottocento. Una storia che vi invitiamo a bere in questi locali selezionati da noi.

Ad could not be loaded.

Leggi anche

Ad could not be loaded.