Bar Cavour

Zero qui: Si sente Camillo Benso Conte di Cavour.

Contatti

Bar Cavour Piazza Carignano, 2
Torino

Orari

  • lunedi 07–01:30
  • martedi 07–01:30
  • mercoledi 07–01:30
  • giovedi 07–01:30
  • venerdi 07–01:30
  • sabato 07–01:30
  • domenica 07–00

Si prega di verificare sempre
l'attendibilità delle informazioni fornite.

Scritto da Pietro Martinetti il 13 ottobre 2017
Aggiornato il 15 ottobre 2018

Qui, dove nacque Vittorio Emanuele II, nacque anche la nazione. Qui è Piazza Carignano, cuore storico della promenade nel downtown con le bolle giganti di sapone, le marionette e gli sherpa sospesi per aria. Qui, le finestre del Bar Cavour si affacciano sulla vista di Torino che più strugge il cuore. Da queste finestre entra Palazzo Carignano, massima espressione del Barocco piemontese e dell’architetto Guarini, sede dell’antenato di Montecitorio quando si fece l’Italia 157 anni fa. Il Bar Cavour, che guarda Palazzo Carignano incastrato al primo piano nel palazzo di fronte, è il salotto del ristorante Del Cambio, storica cucina del Risorgimento e del Conte Camillo Benso. Al Bar Cavour il primo Primo Ministro italiano, a differenza della tavola di Al Cambio, non c’è mai stato. Il bar infatti è nato nel nuovo corso del locale, inaugurato nel 2014 con lo chef Matteo Baronetto, che include anche la trasformazione dell’antica farmacia della piazza in una pasticceria, di gianduiotti, bonet e altre delicatessen made in Piemonte. In un tale trionfo di italianità e orgoglio patrio, le sale del Cavour sono una perfetta combinazione tra elegante sobrietà piemontese e i top comfort dei migliori bar del mondo: la green smooking room alla londinese, i velluti francesi, le volte disegnate dal venezuelano astrattista Arturo Herrera, il whisky come nei migliori bar di Tokyo e Hong Kong, il malto delle grandi distillerie scozzesi Glenfiddich. Nel 2015, Madonna portò qui i suoi ballerini per la festa di congedo dopo tre date in città. Con la regina e il bar, Cavour è diventato pop.