Ristorante di pesce, anche ottimi, a Roma non ne mancano. E la maggior parte del pesce (quello buono) proviene dalle stesse aste nei porti. Però, vuoi mettere l’addentare uno spaghetto ai frutti di mare con il sole che ti bacia la fronte o con l’odore salmastro dell’aria che sale dalla spiaggia e ti punge il naso? La differenza la fa, eccome. Soprattutto in una città di meteoropatici quale Roma, dove al terzo giorno di pioggia consecutivo la gente sarebbe pronta a mettere le bandiere a mezz’asta. I pellegrinaggi nel fine settimanale verso il litorale, pertanto, sono sempre gremiti e dunque fa comodo avere una lista di indirizzi dove andare a colpo sicuro – prenotando in anticipo, ovviamente -. In questa guida non troverete tanto i ristoranti dove mangiare un primo piatto discreto e a prezzi più o meno abbordabili: ce ne sono una marea ed elencarli tutti sarebbe tanto impossibile, quanto inutile – basti pensare ai tantissimi lidi di Ostia e dei Cancelli. Qui, piuttosto, troverete gli indirizzi per cui vale la pena muoversi: le eccellenze premiate con la stella Michelin, le trattorie moderne in bilico tra creatività e tradizione e con un occhio attento al portafogli, la vecchia guardia che non tradisce mai, più qualche proposta più estrosa. Da Anzio fino a Fregene: per i litorali Nord e a Sud del Lazio vi rimandiamo alle prossime puntate.

Guarda la mappa