Pastarell

Contatti

Pastarell Piazza XVIII Dicembre, 3
Torino

Scritto da Pietro Martinetti il 1 novembre 2018

Napoli a Torino. Oltre le rivalità e gelosie della lotta delle ultime seria A, a Torino batte un grande cuore napoletano. Già perché si è sempre detto che Torino è una delle città meridionali più popolate d’Italia, la prima città neomeridionale, citando Roberto Saviano. Torino città calabrese, città pugliese, siciliana e anche napoletana. I napoletani di Torino che si sono fatti distinguere per la loro dolcezza sono i pasticceri di Pastarell. In Piazza XVIII dicembre, di fronte alla ex e pochi metri più in là della nuova Porta Susa, si entra in un bar dove il Vesuvio diventa un enorme Babbà al Rhum e fuma panna su una vetrata di sfogliatelle, ricce, zeppole, grossa come il Golfo da Fuorigrotta a Pozzuoli. Grossa e talmente affollata che ha appena inaugurato un secondo Pasterell in corso Vittorio Emanuele II, vicino al monumento al Primo Re.