CE. Bistrot Cinese

Zero qui: mangia polpette della nonna in multipli di dieci.

sdr

Contatti

CE. Bistrot Cinese Via Gaspare Gozzi, 33
Roma

Orari

  • lunedi 12:30–15 , 18–23
  • martedi 12:30–15 , 18–23
  • mercoledi 12:30–15 , 18–23
  • giovedi 12:30–15 , 18–23
  • venerdi 12:30–15 , 18–23
  • sabato 18–23
  • domenica chiuso

Si prega di verificare sempre
l'attendibilità delle informazioni fornite.

Cucina

Scritto da Nicola Gerundino il 29 novembre 2018
Aggiornato il 5 dicembre 2018

Visto che ormai il cibo si racconta per immagini, forse è giusto parlare di questo piccolo grande gioiello della ristorazione etnica di Roma partendo dal suo profilo instagram: ce.demolizione. Demolizione? Sì, demolizione. Fa ridere, vero? Uno pensa subito a una di quelle traduzioni maldestre che spesso compaiono nei menu, in realtà dietro c’è un concetto molto profondo, spiegato in un piccolo quaderno dove sono presentati tutti i piatti: “Cè (pronunciato secondo il dialetto di Chongqing) rimanda al fatto che separare le cose che devono stare insieme può portare distruzione, in tutto o in parte”. E considerando che CE. è gestito da una coppia, il nome assume un valore ancora più grande. Sala minuscola, pochi metri quadri: tre tavolini per due persone e altre quattro o cinque che possono mangiare sedute su degli sgabelli. Un frigorifero per le bevande (birra, ma anche tè, latte di cocco, mandorla, banana, mango o noci), una cucina invisibile. Poi i piatti: delle meraviglie. Il brasato di manzo di Nonna Deng (speziatissimo), lo Shao Bai (una pancetta stracotta), il Wawa (un pollo con zenzero) da mangiare accompagnati da riso (€ 7), con gli spaghetti (€ 6) o in un panino cotto al vapore (€ 4,5). Poi involtini primavera (€ 2,5), carne croccante (ovvero impastellata e fritta € 3,5), le polpette (di carne) della nonna (€ 3,5) e i medaglioni di melanzane e radici di loto ripieni di carne (€ 4). Tutto incredibilmente buono e a prezzi che dire bassi è dire poco. Le ricette sono della zona di Chongqing e se là cucinano tutti così c’è da trasferirsi al volo!

Contenuto pubblicato su ZeroRoma - 2018-12-16