Sacripante

Zero qui: beve cocktail cardinalizi.

Contatti

Sacripante Via Panisperna, 59
Roma

Orari

  • lunedi 18–02
  • martedi 18–02
  • mercoledi 18–02
  • giovedi 18–02
  • venerdi 18–02
  • sabato 18–02
  • domenica 18–02

Si prega di verificare sempre
l'attendibilità delle informazioni fornite.

Prezzo

Scritto da Martina Di Iorio il 15 aprile 2016
Aggiornato il 12 luglio 2017

Nel corso della vostra vita quasi sicuramente vi sarete imbattuti nel Sacripante tratteggiato dalla penna dell’Ariosto – a meno che un’interrogazione da 4 vi abbia costretti a porre una pietra tombale sul bardo di Reggio-Emilia e sul suo Orlando furioso. Altrettanto sicuramente non avrete mai fatto la conoscenza della famiglia cardinalizia Sacripante che, circa un secolo dopo l’avvento del nostro Ludovico, prese il largo a Roma. Uno dei lasciti fu un edificio religioso in quel di Monti, le cui mura oggi custodiscono shaker, distillati e quadri. In alcuni punti del Sacripante (2.0) troverete, infatti, delle tracce di affresco e l’ultima sala in fondo è stata una piccola cappella, con tanto di soffitto a volta. Il bancone si trova nell’ambiente centrale, ed è costruito attorno ad un bellissimo mobile che ricorda la cassettiera di una vecchia farmacia, con bottiglie e bicchieri incastonati in una cornice a specchio. Modernariato novecentesco per il resto degli arredi e un omaggio cardinalizio anche nel logo del locale, che è ripreso dall’antico stemma della famiglia. Si beve benissimo e ciclicamente le pareti sono impreziosite ancora di più da delle mostre d’arte. Su uno specchio di fianco al bancone trovate le proposte per i vini e le bollicine. Su carta, invece, ci sono quelle per i cocktail, con ricette, all’incirca una ventina, tutte firmate dai barman del Sacripante – ovviamente tutti i classici sono disponibili qualora li richiediate.

Ad could not be loaded.

Leggi anche

Ad could not be loaded.