Fischio

Zero qui: beve Gin tonic in piazza.

Contatti

Fischio Piazzale degli Eroi,
Roma

Orari

  • lunedi 08:30–02
  • martedi 08:30–02
  • mercoledi 08:30–02
  • giovedi 08:30–02
  • venerdi 08:30–02
  • sabato 08:30–02
  • domenica 08:30–02

Si prega di verificare sempre
l'attendibilità delle informazioni fornite.

Prezzo

Scritto da Martina Di Iorio il 3 maggio 2016
Aggiornato il 17 luglio 2017

Nel 1974, in “Quando verrà Natale”, Antonello Venditti gli dedicò anche una canzone a Piazzale degli Eroi, seppure se nel testo dicesse di non volerci passare: “[…] Troppi pochi soldi in tasca per poter spiare voi […] Troppe scritte nere sui muri”. Altri tempi e un altra Roma. Diciamo che 40 anni fa – che non sono neanche tanti – il massimo dell’intrattenimento notturno (legale) poteva essere qualche concerto sporadico, una birra in pizzeria o un amaro in un bar col telefono a gettoni. Non credo che il buon Antonello avrebbe mai immaginato che ci si sarebbe andati di buon grado a Piazzale degli Eroi, per bere un cocktail o ascoltare un dj set su vinile. Piccolo chioschetto di strada, Fischio si sta facendo strada col metodo del vino buono nella botte piccola: drink di livello e, di tanto in tanto, un’ospitata di patiti del vinile che mettono musica molto ma molto buona, sostanzialmente eclettica ma con una pendenza a favore dell’elettronica. Visto che si tratta di un chiosco di piazza, attraente soprattutto nei mesi più caldi, sono da provare tutti i cocktail che fanno venire voglia di giornate in costume, quindi pestati, tiki e cose che hanno a che fare con l’Equatore. Qualora apprezziate sì la bella stagioni, ma ci teniate comunque a non tradire il vostro animo “mitteleuropeo”, vi consigliamo un classico Gin tonic vista l’abbondanza di etichette in menu (anche se ultimamente i rapporti tra la patria del Gin e il resto del Continente non sono un granché). Per rimanere fedeli alla terra d’Albione ci sono Gilpin’s, Sipsmith e Tanqueray No. TEN. A dispetto del nome, il Bobby’s viene dall’Olanda e ha dentro diverse spezie indonesiane; dai botanical delle Canarie viene realizzato il Macaronesian; dalla Francia – molto attiva nella produzione di gin – c’è il G’Vine e il Citadelle, entrambe provenienti dalla zona di Cognac. Ci sono anche diverse toniche a disposizione, quindi fatevi consigliare per la combinazione migliore dei due elementi.Si parte dalla colazione, si finisce alle 02:00, perfetto per qualsiasi mese con la temperatura al di sopra dei 17°-20°. Condividono il presidio della piazza un fioraio, un giornalaio (di fronte al quale viene messa la consolle), un cocomeraro.