Taglio

Zero qui: Beve il miglior caffè di Milano

Contatti

Taglio Via Vigevano, 10
Milano

Orari

  • lunedi 08–00
  • martedi 08–00
  • mercoledi 08–00
  • giovedi 08–00
  • venerdi 08–00
  • sabato 08:30–00
  • domenica 08:30–00

Si prega di verificare sempre
l'attendibilità delle informazioni fornite.

Prezzo

C’è il ristorante dove vai perché fanno una cotoletta eccellente, c’è il bar dove passi ogni mattina per il croissant alla crema, c’è il locale che con un drink ti può salvare una giornata storta, c’è la gastronomia per quando non hai tempo di cucinare, ma hai voglia di viziarti. E poi c’è Taglio, che è tutte queste cose insieme e dove puoi passare quando vuoi, perché ogni momento della giornata è stato studiato come se fosse il principale motivo di attrazione del locale. L’anima, la testa e soprattutto lo stomaco di questo bottega dai mille volti è Raffaele che si siede al tavolo con noi e iniziamo a parlare dei Radiohead. Non prima di averci consigliato un Lambrusco Pozzoferrato della Cantina Storchi. Ed è subito poesia con l’effervescenza rossa e compatta che risale nel calice.

Taglio

Perfetto per accompagnare un pranzo che si preannuncia glorioso: risotto alla milanese – Raffaele ci dice che segue i dettami in merito del guru del risotto Cesare Battisti -, cotoletta di sanato (vitello sotto l’anno di età) e fish & chips alla maniera del Taglio con baccalà, totanetti in tempura, carciofi e broccoli. Il menu riflette l’identità di questo posto: godereccio, conviviale, tradizionale e regionale. Chiamare dei giganti come gli spaghetti cacio e pepe o la trippa rossa confort food fa brutto. Da Taglio si vive il piacere della tavola nudo e crudo, in un ambiente che ricorda lo spazio di un pizzicagnolo un po’ hipster e rubicondo, tra prodotti locali, bottiglie di vino e il bancone delle carni. Non possiamo non concludere il pranzo con uno degli insuperabili caffè di Raffaele, sua grande passione, tangibile dal grado di cultura che mostra sull’argomento. Ci prepara un filtrato con una miscela etiope talmente buona che non ci laviamo i denti fino a sera. Al bancone del bar trovate Stefano Cereghetti che con la miscelazione ci sa fare: tornate da Taglio per l’aperitivo e ne avrete un’idea più tangibile. Quelle cose che ci fanno amare Taglio ancora di più.