Bunker

Zero qui: pattina sull'acqua, coltiva la terra, balla all'aria aperta

Contatti

Bunker Via Nicolò Paganini, 1
Torino

Scritto da Pietro Martinetti il 15 giugno 2015
Aggiornato il 22 maggio 2017

Nell’epicentro di Barriera di Milano, quartiere operaio della Torino del boom, da un rifugio antiaereo della Grande Guerra nasce nell’estate del 2012 un rifugio della classe creativa della città, il Bunker. A condividere con la proprietà questo immenso spazio industriale è un gruppo di esploratori urbani, architetti, artisti, imprenditori della bellezza e sociologi della rigenerazione. Ne nasce un luogo di sperimentazione multidisciplinare, arrivano a dipingerlo street artist da tutta Europa, si svolgono concerti, performance teatrali, mercatini di design, sfilate e feste. L’hangar principale è una warehouse di luci e suoni per duemila persone: per We Play the Music We Love ci suonano Scuba, Josh Wink, Redshape. Nel perimetro di questo ex mollificio, tra un grande orto e la spiaggia bagnata da un lago per il wakeboard, la natura urbana è rigogliosa. Da Bunker sperimentale a parco giochi del tempo liberato.