Cibleo

Zero qui: Prenota con largo anticipo per (de)gustare le nuove sperimentazioni orientaleggianti di Fabio Picchi.

Contatti

Cibleo Via Andrea del Verrocchio, 2r
Florence

Orari

  • lunedi
  • martedi 18:50–23
  • mercoledi 18:50–23
  • giovedi 18:50–23
  • venerdi 18:50–23
  • sabato 18:50–23

Si prega di verificare sempre
l'attendibilità delle informazioni fornite.

Prezzo

Scritto da Martina Di Iorio il 23 febbraio 2017

Il Cibleo è l’ultimo nato della famiglia dello storico ristorante Cibreo, nel quartiere Sant’Ambrogio. E come suggerisce quella “l” sull’insegna, che sembra storpiare il nome originale, questo nuovo, minuscolo locale (sono solo 16 i posti, di cui 8 al bancone) si basa proprio sulla contaminazione di piatti classici italiani con cotture e preparazioni orientali, con chiare influenze nipponiche e coreane. Il superchef Fabio Picchi, infatti, stufo di essere fin troppo associato alla cucina tradizionale toscana, ha deciso di aprire le porte all’Oriente o, se non altro, far conoscere due personaggi già presenti nella sua cucina: la cuoca coreana e il sous chef giapponese.
Se si ha la fortuna di trovare posto (che qui il mix chef celebre + nuova apertura sulla bocca di tutti + pochissimi coperti è davvero pericoloso), si possono assaggiare due menu degustazione a base di ravioli al vapore con spinaci e maiale del Casentino, pollo del Mugello e ginger, l’insalata di trippa alla fiorentina con soia del Monte Fuji, rosticciana bollita con ginger e wasabi, omelette alla coreana, bavarese con salsa di soia soba e sakè.
Un menu è a 40 euro, l’altro a 50. Nemmeno troppo se considerate i prezzi dell’originario Cibreo e la nomea dello chef. Poi, terminato il periodo di rodaggio, arriveranno anche i piatti alla carta. In ogni caso, se siete alla ricerca di sapori particolari per una serata divertente, tutta da commentare con il vostro +1, avete capito dove conviene prenotare (con largo anticipo).

Elena Minozzi

Ad could not be loaded.
Ad could not be loaded.