Ryukishin

Zero qui: Fa il bagno nel ramen

Foto di Jacopo Ventura

Contatti

Ryukishin Via Ariberto, 1
Milano

Orari

  • lunedi 12–14:30 , 19–22:30
  • martedi chiuso
  • mercoledi 12–14:30 , 19–22:30
  • giovedi 12–14:30 , 19–22:30
  • venerdi 12–14:30 , 19–22:30
  • sabato 12–14:30 , 19–22:30
  • domenica 19–22:30

Si prega di verificare sempre
l'attendibilità delle informazioni fornite.

Prezzo

Scritto da Simone Muzza il 18 ottobre 2017
Aggiornato il 19 ottobre 2017

Ricordate Expo? Massì, dai, l’evento che ha lanciato la nuova Milano verso la verticalità, il progresso, la storia e che ha “nutrito il pianeta” a botte di cemento, e pazienza se l’aria che respiriamo è sempre pessima. Tra i pochi lasciti positivi dell’Esposizione Universale 2015 va segnalato Tatsuji Matsubara, che a Rho nutriva – lui sì – il pianeta a botte di ramen con i suoi corner “Zen Express”. Ebbene, Matsubara-san ha poi aperto a Milano Ryukishin, il suo ristorante – già a Osaka, Kyoto e Valencia -, per la gioia di chi nel ramen ci farebbe anche il bagno: freddo d’estate e caldo d’inverno, come suggerirebbe nonna (o forse era il contrario?). Paitan, shio, miso, shoyu e miso vegetariano le specialità di ramen servite, tra brodi più o meno cremosi/vellutati/leggeri/saporiti/speziati a base di verdure/pollo/maiale/alghe/funghi e accompagnati da maiale e pollo chashu/cipollotto/funghi/germogli di bambù/daikon/mais/alga nori/uovo marinato. Insomma non è facile scegliere, conviene provarne uno alla volta e poi decidere: anche perché il menu di Ryukishin presenta poche ma buone specialità di cucina giapponese (no sushi no sashimi, grazie) come gyoza (ravioli), bocconcini di pollo fritti, riso saltato alla giapponese.
Da segnalare la lista di sake selezionati da “La via del sake”.