Macelleria Popolare con Cucina

Zero qui: Compra la carne per casa e intanto si mangia un panino col lampredotto

Contatti

Macelleria Popolare con Cucina Piazza XXIV Maggio,
Milano

Orari

  • lunedi 9:30–15 , c–h
  • martedi 9:30–22
  • mercoledi 9:30–22
  • giovedi 9:30–22
  • venerdi 9:30–00
  • sabato 9:30–00
  • domenica 9:30–00

Si prega di verificare sempre
l'attendibilità delle informazioni fornite.

Prezzo

Scritto da Simone Muzza il 7 luglio 2015
Aggiornato il 3 settembre 2018

Zitta zitta, con sommi disagi di automobilisti incazzati, ciclisti multati, pedoni sodomizzati, residenti fritti e insonni, la Darsena ha preso la sua forma. E con essa il Mercato Comunale: smantellato il vecchio hangar da grande depressione, la sensazione è che la nuova location (scusate la parola, non lo faccio più!) possa diventare un luogo dove si va a sì a fare la spesa, ma poi ci si ferma a bere e a mangiare come se non ci fosse un domani. Ora non resta che aspettare che chi ha in gestione gli spazi riesca a coinvolgere la città: dico anche a voi, amici sudamericani che sorseggiate le birrette da 66 a qualsiasi ora del giorno, datevi da fare con le spremute di papaya allungate col rum! Intanto, primo fra tutti, ci è venuto incontro Giuseppe Zen, chef e proprietario di Mangiari di Strada (per chi non lo conoscesse: locale in via Lorenteggio dedicato ai migliori cibi di strada italiani, aperto quando ancora lo street food non era in bocca pure a mia nonna), con l’apertura della Macelleria Popolare con Cucina che spazia tra panini al lampredotto che manco ai trippai di Firenze, arrosticini, kebap all’italiana, svizzera, polpette, mondeghili e altre mille ricette di carne rigorosamente biologica e allevata all’aperto. La carne costa un po’ di più, e meno male mi vien da dire: meglio mangiarla una volta alla settimana buona che tutti i giorni cattiva.
P.s.: Nel frattempo, Giuseppe Zen ha ampliato l’offerta, aprendo a pochi metri di distanza, sempre all’interno del mercato, la Panetteria Italiana e la (R)esistenza Casearia: prima regola, come sempre, qualità.