(A) Roma torna Su:ggestiva

Dal 15 al 24 ottobre una nuova edizione della rassegna nella location d'eccezione del Parco Archeologico dell'Appia Antica: tutto il programma di concerti e visite guidate

Scritto da Chiara Colli il 13 ottobre 2021

Foto di Chiara Lucarelli

Mater artium necessitas, diceva qualcuno. Perché se da un lato non sarebbe corretto associare alcune belle iniziative culturali nate negli ultimi anni a Roma solo a un meccanismo (invero piuttosto rodato nella capitale) per cui “la necessità aguzza l’ingegno”, dall’altro è innegabile che in città ormai da anni manchino location per i concerti di media grandezza – al chiuso e all’aperto. Un dato di fatto che, quando non si è scontrato con la burocrazia e le rigidità delle istituzioni, negli ultimi tempi ha incontrato una rinnovata sensibilità e centralità nell’intendere le location e lo spazio in cui prende forma il suono come elemento cruciale nell’esperienza della musica dal vivo, trovando espressione in altre città e nei festival, ma dando alla Capitale giusto una manciata (che potrebbe essere una valanga) di opportunità in più se si tratta di individuare “nuovi” spazi di rilevanza storica, artistica, finanche naturalistica capaci di amplificare, arricchire e sensorializzare il momento del live. È stato così per una (breve) rassegna memorabile come Ō alle Terme di Diocleziano ed è così per Su:ggestiva, plausibilmente la miglior notizia di questo ottobre a Roma per la musica dal vivo (insieme a un esperimento, totalmente diverso, come Mockup).

L’intento dichiarato della rassegna è proprio quello di creare connessioni attraverso la musica fra le persone e alcuni luoghi, magici e particolari, della città. Con alcune edizioni già alle spalle che si sono svolte sia fuori Roma sia in location più o meno insolite (in particolare Chiese), Su:ggestiva arriva lo scorso maggio nello scenario grandioso del Parco dell’Appia Antica e in particolare per i live nel Ninfeo della Villa dei Quintili. Un festival/rassegna che nasce con un focus particolare sulla musica classica, da camera e contemporanea, ma che per questa edizione di ottobre si concentra perlopiù su alcuni nomi della scena italiana incentrata su sperimentazione ed elettronica, con un programma di alto livello tutto made in Italy. Una direzione artistica attenta all’attualità e al tentativo di dare un palco d’eccezione a proposte sonore italiane avventurose, che si coniuga alla scelta lungimirante di un doppio set quasi per tutti gli artisti, ma anche a un costo dell’ingresso contenuto (aspetto non secondario di questi tempi, sarà solo necessario fare l’Appia Card che consente di accedere illimitatamente per un anno a tutti i siti del Parco Archeologico dell’Appia Antica) e a un programma aperto anche a visite guidate e a laboratori per bambini, creando quindi una proposta organica e trasversale in termini culturali e di target.

A risuonare tra le evocative mura romane del Ninfeo e della Villa dei Quintili l’incontro tra musiche dal mondo ed elettronica dei C’mon Tigre (già sold out), l’afrofuturismo di Khalab, per un set speciale con la band, ma anche gli scenari tra ambient e post clubbing della ricerca sonora di Antonio Raia e Renato Fiorito (con il nuovo album “Thin Reactions”), il groove esplosivo di Riccardo Sinigallia, Ice One e Adriano Viterbini con il progetto ON, le visioni tra elettronica e psichedelia di Gianpace (nuovo alterego di Go Dugong), la chitarra magica e cinematica di Paolo Spaccamonti, l’incontro tra il suono acustico dell’organetto e loop elettronici di Alessandro d’Alessandro, il violinista (già al fianco di Ludovico Einaudi) Federico Mecozzi, il programma da Bach a Ysaÿe del violinista Nicolò Grassi, il tributo al tango di Astor Piazzolla con Erica Piccotti e Gian Marco Ciampa (violoncello e chitarra) e il viaggio ipermoderno di Matteo D’Incà con “Una relazione aliena”. Di seguito il programma completo di concerti, visite guidate e laboratori, con l’auspicio che possa diventare un appuntamento fisso delle mezze stagioni capitoline.

𝐏𝐑𝐎𝐆𝐑𝐀𝐌𝐌𝐀

15 ottobre
ore 17:00 – Ninfeo Villa dei Quintili
Concerto: Alessandro D’Alessandro
ore 19:00 e ore 21:00 – Ninfeo Villa dei Quintili
Concerto: C’mon Tigre

16 ottobre
ore 16:00 – Casale di Santa Maria Nova
Laboratorio per bambini dai 6 ai 12 anni
Marmi di Roma: l’antica tecnica della carta marmorizzata
ore 19:00 e ore 21:00 – Ninfeo Villa dei Quintili
Concerto: Federico Mecozzi, il violino di Ludovico Einaudi

17 ottobre
ore 11:00
Visita guidata Appia Antica
Romolo, Massenzio, Cecilia: i mille volti della Regina Viarum, il primo tratto dell’Appia Antica
Partenza Mausoleo di Cecilia Metella
ore 19:00 – Ninfeo Villa dei Quintili
Concerto: Erica Piccotti e Gian Marco Ciampa
ore 21:00 – Ninfeo Villa dei Quintili
Concerto: ON (Riccardo Sinigallia, Ice One, Adriano Viterbini)

22 ottobre
ore 16:00 – Casale di Santa Maria Nova
Laboratorio per bambini dai 6 ai 12 anni
I giochi degli antichi romani
ore 19:00 e ore 21:00 – Mausoleo di Cecilia Metella
Concerto: Khalab + live band

23 ottobre
ore 19:00 – Mausoleo di Cecilia Metella
Concerto: Gianpace
ore 21:00 – Mausoleo di Cecilia Metella
Concerto: Antonio Raia e Renato Fiorito

24 ottobre
ore 11:00
Visita guidata
Il lusso del potere: fasti imperiali nella Villa dei Quintili
Partenza da ingresso Villa dei Quintili
ore 17:00 – Mausoleo di Cecilia Metella
Concerto: Nicolò Grassi, Primo Violino La Corelli
ore 19:00 – Mausoleo di Cecilia Metella
Concerto: Paolo Spaccamonti
ore 21:00 – Mausoleo di Cecilia Metella
Concerto: Matteo D’Incà
“Una relazione aliena”

Biglietti da 5 a 10 € + Appia Card (€ 10 + 2), la card annuale che permette di accedere a tantissimi siti nel Parco Archeologico dell’Appia Antica.