Apre Tàscaro: cichetti, ombrete e spritz in Porta Venezia

Il bacaro che porta la laguna a Milano

Scritto da Martina Di Iorio il 18 febbraio 2019

Il bacaro è una tipica osteria veneziana, popolare per definizione, democratica, dove entri con i tuoi piedi ed esci sulle spalle del tuo migliore amico. Vende prevalentemente vino, sfuso, alla mescita, le famose ombrete de vin, che vanno giù che è una meraviglia. Lo spritz, manco a dirlo, regna sovrano, accompagnato dai cichetti, piccole porzioni di piatti tipici del territorio come baccalà mantecato e tramezzini.

In Porta Venezia (l’avranno fatto di proposito?) apre Tàscaro, da un’idea di Sandra Tasca, appassionata di cibo e consulente nell’ambito della ristorazione che annovera nel suo curriculum format come Al Mercato e The Botanical Club. Un nuovo locale che porta un po’ di questa tradizione a Milano. Il menu si divide tra cichèti e Tàscari, i classici tramezzini veneziani realizzati in collaborazione con la veneta Aurora Zancanaro del micro panificio milanese LePolveri, che ha creato un impasto a base di farine vicentine biologiche selezionate, di tipo 1 e semintegrali. Disponibili in molteplici varianti, i Tàscari saranno farciti con sughi e ingredienti del territorio come i moscardini in umido, i fagioli in salsa alla veneta e il baccalà alla vicentina.

Oltre ai tramezzini, disponibili altri piatti veneti come sopressa, polenta e schie, i tipici gamberetti della laguna, polpette di carne, e i must come il baccalà mantecato, il fegato alla veneziana, la zuppa di trippa, le seppie in nero con polenta bianca e le sarde in saor più qualche piatto a sorpresa.

Da mandar giù con il re dell’aperitivo, lo spritz, in diverse varianti: vino e selz, Aperol, Campari, Select e Cynar. Anche la cantina rispecchia lo spirito della laguna e offre etichette del territorio, in mescita e in bottiglia.

Tàscaro – Via Sirtori 6
Orari di apertura
Da lunedì a venerdì: 12 – 15, 18 – 00
Sabato: 11 – 00
Domenica: chiuso