Bill Murray e Wes Anderson alla Festa del Cinema di Roma

Dal 17 al 27 ottobre torna la principale rassegna di cinema cittadina e le prime anticipazioni promettono decisamente bene

Scritto da La Redazione il 24 giugno 2019
Aggiornato il 2 luglio 2019

Antonio Monda, direttore artistico della Festa del Cinema di Roma, ha deciso di ingranare la quarta e riportare un po’ di polvere di stelle a quella che è tutt’ora la principale rassegna cinematografica capitolina, partita anni fa con il coltello tra i denti e invece diventa protagonista di un odissea tormentata fatta di alti e bassi.

Le prime news sull’edizione 2019 fanno dunque ben sperare. Si parte con il premio alla carriera a Bill Murray, che sarà consegnato in persona da colui che lo ha innalzato ad attore-feticcio: Wes Anderson. Oltre a ritirare il premio, Bill sarà protagonista di un incontro con il pubblico, condotto dallo stesso Anderson, in cui ripercorrerà tutta la sua carriera.

Tra gli altri Incontri Ravvicinati da segnarsi in agenda ci sono anche quelli con il regista Olivier Assayas e con lo scrittore Bret Easton Ellis, fortunatissimo autore di “American Psycho”. Ci sarà poi una retrospettiva dedicata al regista Kore-eda Hirokazu, autore del recente e acclamato “Un affare di famiglia”; le versioni restaurate di “Kapò” di Pontecorvo e “Satyricon” di Fellini, Ron Howard che presenterà la sua nuova pellicola dedicata a Pavarotti (!??!) e ci sarà anche una nuova location, il MACRO, che ospiterà due nuovi format della Festa del Cinema: “Duel” e “Parola/Immagine”.

A breve le prossime anticipazioni, sperando che non si siano già esaurite tutte le cartucce migliori.