Carnival Explorerz: buona la prima!

20 ore di streaming in 5 giorni, da giovedì a martedì grasso: un influsso di coscienza per celebrare il lagoona sound. Prossimi in lista: Bea, Lecri e Grao.

Scritto da Fulvio J. Solinas il 15 febbraio 2021

Potevano farlo tanti altri, ma l’hanno fatto loro. Loro chi? I fioi. Quelli di Carnival Explorerz. Buone vibe, domestiche o no, per lo streaming che ci racconta di una Venezia che resiste, carbonara, sotterranea, seminascosta ma ancora trionfale. È una scelta di campo, il campo giusto, che si riverbera anche nel carnevale della pandemia. Da che mondo è mondo il giovedì, il venerdì, il sabato, la domenica e il martedì grassi vi offrono due alternative: indossare una maschera da schei e finire in qualche festa chic in qualche palazzo, oppure stare fuori, stare in giro, stare in campo. Quest’ultima per noi è l’unica opzione navigabile e quindi sia: big up per Carnival Explorerz, il vero e unico browser per fare festa da remoto anche nel 2021. Distanziati e, magrado tutto, contenti. Attorno al progetto di dj Panini e Davide Carraro si sono coalizzati praticamente tutti, in pieno stile Diy. Ci sfreghiamo le mani per il gran finale di questo vero verissimo “lagoona sound”. Una casa, un bar, un laboratorio, una consolle, due casse, una band, tre mixologist e tanti dischi: in programma Los Muchos Gramos Y Sus Efectos Colaterales dalle 18 alle 19, poi Bea, Le Cri e Grao. Da non perdere anche le puntate precedenti, che le trovate qui

PRIMO ATTO – Morphine
Via col cash flow dancing over the cdj

SECONDO ATTO –  Zion Cuts
rrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrreggae e dance hallo!

TERZO ATTO – Stabfinger
Da Parigi una nuotata funky fresh

QUARTO ATTOCilloman, Musou Sound, RVRSRVR, Dj Muto, Pirite
Quando il gioco si fa duro, i duri iniziano a suonare…

QUINTO ATTO – Gruppo Porno, Elia, Zaffa, The Venice Loft Soundsystem
Domenica è sempre domenica, è andato in bomba anche youtube.