Cheap incontra BilBOlbul con Virginia Mori

L'artista porterà i suoi lavori su tredici tabelle affissive in disuso in due strade del centro storico di Bologna

Scritto da Salvatore Papa il 11 novembre 2015

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

Due strade nel cuore del centro storico di Bologna, l’incontro tra due Festival incentrati sul contemporaneo, tredici tabelle affissive, un invito rivolto a una delle più promettenti disegnatrici del panorama nazionale: questi gli ideali confini all’interno dei quali nasce e si sviluppa 16, progetto di Virginia Mori a cura di Cheap che sfocerà, a partire dal 19 novembre, in una vera e propria mostra a cielo aperto.

jump-cheap

 

Nell’ambito della nona edizione di BilBOlBul Festival internazionale del fumetto Cheap ha infatti invitato l’illustratrice e animatrice italiana a sperimentare per la prima volta in assoluto il linguaggio della street poster art, chiedendole di realizzare una serie di disegni che saranno poi installati su tabelle affissive in disuso.

Numero “feticcio” della disegnatrice, 16 è anche il numero complessivo delle tavole componenti il progetto espositivo nello spazio urbano che si dipanerà tra via dell’Abbadia e via Marchesana, per un totale di 30,8 metri quadrati di superficie illustrata (3 moduli 200×140 cm, 6 moduli 70×200 cm, 5 moduli 200×140).