Come si degusta il whiskey: piccola guida per sembrare degli intenditori

Ogni dettaglio è fondamentale: dal bicchiere al servizio fino alla degustazione, ecco cosa dovete sapere.

Scritto da Martina Di Iorio il 11 aprile 2018
Aggiornato il 7 maggio 2018

Basta far finta di essere degli intenditori, quelli che roteano il bicchiere ma poi inevitabilmente si versano tutto addosso, oppure quelli che lanciano sentenze rocambolesche sulle sfumature di giallo ambrato che vedono nel bicchiere. È giunta l’ora di fare un po’ di chiarezza e di approcciarsi al whiskey come un vero irlandese. Inutile dire che si parte da una bottiglia di qualità, e su questo Jameson Irish Whiskey lavora ininterrottamente dal 1780.
Con i vostri ospiti assumete un atteggiamento rilassato, lanciate qua e là due nozioni sul whiskey (che vi suggeriamo già noi se cliccate qui) che fa sempre figo e vi apre la mente a questo prodotto con una storia senza uguali. Il passo successivo, quando tutti hanno la vostra attenzione, è quello della scelta del bicchiere corretto: mai bere dallo shot, dal calice da vino o nei peggiori dei casi (lo sappiamo che l’avete fatto) da quello di plastica. Il bicchiere corretto è il classico old fashioned, il lowball oppure il tumbler. In alcuni casi va bene anche il bicchiere a tulipano che potete fregare dalla dispensa della nonna, perché sicuramente lo usa per il grappino a fine pasto.
Adesso l’annosa questione: come si serve, liscio, con ghiaccio o con acqua? Niente panico. Per sentire a pieno tutte le componenti odorose e i sapori originali sarebbe tendenzialmente corretto berlo liscio, anche se molti oltremanica dicono che aggiungere un goccio d’acqua aumenta le sensazioni tattili. Se volete servirlo con ghiaccio, invece, sappiate che aiuta ad abbassare la gradazione alcolica e quindi può rendere ad alcuni la degustazione più piacevole. Sondate il terreno e preparatevi a bere. Non tracannate il tutto come se foste alla sagra del lambrusco, il whiskey merita tempo e rispetto. Sorseggiate, assaporate e perdetevi nei sapori di questo meraviglioso prodotto. Legno, vaniglia, spezie? Sarà uno spasso capire cosa i vostri ospiti possono trovare in un bicchiere di whiskey. Ovviamente il whiskey è il principe di molti cocktail: dal classico Manhattan, Old Fashioned e Whiskey Sour, fino ad arrivare a cocktail più freschi, beverini e soprattutto facilmente replicabili in casa. Provate Jameson Ginger & Lime servito con Ginger Ale e una fetta di lime: lascerete tutti soddisfatti. Ma attenzione: a forza di provare, la bottiglia finirà in un attimo. Bevete responsabilmente!