Evitare o almeno imparare a gestire l’hangover

Guida serissima per cosa fare e non fare in una serata: prima, durante e dopo

Scritto da Martina Di Iorio il 1 maggio 2019
Aggiornato il 15 maggio 2019

Detto che per divertirsi non è necessario esagerare, anzi è molto più vero il contrario, è anche onesto ammettere che prima di capirlo spesso bisogna pur fare qualche esperienza di crescita. Però, a essere sinceri, anche dopo averlo capito e realizzato può capitare la serata sbagliata. Perché qualche volta andare sopra le righe magari fa male al fisico, ma di sicuro fa bene all’umore.
Se seguite i nostri consigli, di sicuro non sbaglierete, e se questo accade allora abbiamo la soluzione. Perché a Drink City tutto è possibile.

PRIMA DI UNA SERATA

Sport
Non scopriamo di certo noi i benefici dell’attività fisica – giusto per citare i più importanti: vita più lunga, cuore più sano, no obesità, innalzamento difese immunitarie, endorfine a josa, eccetera; quello che possiamo aggiungere qui è che lo sport, fatto in maniera regolare, aiuta anche a riprendersi più velocemente da una nottata molesta con poche ore di sonno.
L’importante è non commettere l’errore imperdonabile di fare sport in hangover, che fa solo male (al massimo è consigliata una camminata leggera): l’attività fisica va fatto prima di uscire, non dopo!

Alimentazione sana e robusta
Mai bere a stomaco vuoto è il primo comandamento, ma spesso quando si è in giro per bar ce ne si dimentica. Per questo motivo il nostro consiglio è sempre lo stesso: mangia prima, perché dopo è troppo tardi! Pasta, carne, pesce, verdure e frutta – non ascoltare chi ti dice di cenare cose troppo grasse, come le spie americane che si ingurgitavano una panetta di burro prima di un incontro coi russi: infatti alla lunga si rischia di affaticare il fegato, che già prenderà qualche schiaffo nel corso della serata. Da bere: tanta acqua, spremute e centrifughe, per l’alcol c’è tempo.

Abbigliamento e preparativi
Che lo si faccia per sé stessi, per stuzzicare il partner o per trovarne uno nuovo, farsi belli prima di uscire è la prassi, siamo tutti d’accordo. E quindi via di parrucchiere, barbiere, estetista, acqua di colonia e tutto il necessaire. Quello a cui forse non hai mai pensato è che un aspetto curato può aiutare, perché le cose contro cui combattere in hangover sono già tante. Poi certo, se ti sei “adagiato” sul pavimento del bar c’è poco da fare.
Molto importante anche l’abbigliamento, sempre da scegliere in base al meteo e alle tue intenzioni: abiti troppo eleganti, succinti, delicati e/o stretti possono essere un boomerang, meglio qualcosa di comodo (non la tuta, grazie).

Kit di sopravvivenza
La preparazione della borsa per le donzelle e delle tasche per i gentiluomini è un’attività da non sottovalutare. Il nostro kit di sopravvivenza comprende: fazzoletti (per i frutti del corpo), caricabatterie (per rassicurare mamma), spazzolino&dentifricio (per quando vai al lavoro in dritta), cerottini (per vesciche da clubber e tagli vari), mentine (per limonare), preservativi (se il limone è piaciuto), soldi (né troppi né pochi, non carta di credito perché il rischio di perderla o prosciugare il conto è alto), occhiali da sole (per la walk of shame).

DURANTE UNA SERATA

No auto
Identifica i tuoi mezzi di trasporto: se c’è una cosa che può rovinarti la vita è quella di guidare dopo aver bevuto. Questa volta non stiamo scherzando, è molto importante. Per cui tieniti i soldi per il taxi, controlla gli orari dei mezzi o assicurati di avere un amico astemio (se puoi presentacelo).

Take your time
Prenditi del tempo tra un drink e l’altro, non trangugiare litrate di alcol come se stessi ai campionati mondiali di spritz in Veneto. Il tuo sangue ha bisogno di tempo per ossigenarsi e bere alla velocità di Bolt non è d’aiuto. Non pensate di essere sulle Montagne Russe: birra, vodka, rum, cocktail, vino, shot, birra, tequila in quest’ordine non possono che mandarti direttamente all’ospedale.

Evitare i social e i vocal
Pubblicare foto imbarazzanti sul tuo profilo IG con la faccia degna di un quadro cubista o mandare vocali dove fai sapere al tuo capo o a tua madre che gli vuoi bene, appartiene all’insieme delle scelte inopportune. Mettere il telefono in modalità aereo potrebbe salvarti la reputazione e/o il posto di lavoro.

Chiamate agli ex
In questi casi il mantra da ripetersi è: “Non chiamare mai il proprio ex”. Se ti prudono le mani e senti scorrere quella forza oscura che ti fa prendere decisioni a caso, il consiglio è distrarsi e buttarsi in altre attività. Cantare o ballare come se nessuno ti vedesse aiuta a perdere tempo. Come limonare col primo che incontri al bancone.

Fine della serata
È molto importante capire il momento giusto per salutare tutti, oppure non salutare nessuno all’inglese. Non andare all’after a meno che tu lo voglia veramente, non andare a scopare a meno che tu lo voglia veramente. Non andare via nel momento dell’apice, aspetta sempre di smaltire, ballando un po’ o facendo cori che manco in curva. Poi comincia a bere acqua e quando ti sentirai stanco, be’ quello è il momento giusto per chiamare il taxi. Molto importante anche ricordarti il tuo nome e dove abiti.

DOPO UNA SERATA

Riposo, coccole ed effusioni
Dormi profondamente con il cellulare rigorosamente spento, al tuo risveglio – dopo aver controllato di respirare ancora – se sei fortunato e hai qualcuno nel letto/divano (non importa se lo conosci o meno) abbandonati a effusioni e coccole, che in questi casi servono ad aumentare la stima in te stesso. Anche avere un gatto o un cane aiuta in questi casi.

Abbondante colazione
Ecco il menu consigliato per ristabilire i valori psicofisici e le calorie necessarie: spremuta di frutta fresca, acqua a catinelle, almeno due uova a piacere, caffè, toast con formaggio e prosciutto o salmone. Se non riesci a mangiare niente l’hai fatta grossa, ma sforzati comunque di buttare giù almeno qualche biscotto. Il tuo corpo ne ha davvero bisogno.
Per i più hardcore: Bloody Mary in tutte le combinazioni, ma pochissimo alcol, giusto per il richiamino.

Acqua
Bevi tanta acqua. Sì, è quella cosa trasparente che esce fuori anche dal rubinetto della cucina. L’alcol ha come effetto sgradevole quello di disidratare il tuo corpo, quindi ristabilisci la tua idratazione ottimale con dell’abbondante acqua fresca. Anche frizzante, l’anidride carbonica aiuta in questi casi.

Benessere
Prenditi del tempo per il tuo benessere. Fai una camminata in un parco, respira aria pulita, connettiti con le forze dell’Universo. Se ancora ti rimangono soldi, regalati il lusso di andare alle terme, un bagno caldo, un hammam per eliminare le tossine e dare splendore alla pelle. Alla brutta anche una doccia lunga o un bagno in casa possono aiutare.

Evita le tue responsabilità
Rimanda ogni decisione al giorno dopo. Ignora le tue responsabilità fingendoti morto/a. L’hangover, si sa, non rende lucida la mente e in questi casi potresti abbandonarti alla tentazione di prendere decisioni di cui pentirti il giorno dopo.