Ci (ri)vediamo sottopalco: il listone dei concerti da segnare in agenda questo mese

Come, dove, quando e cosa ascoltare a luglio a Milano

Scritto da Chiara Colli il 2 luglio 2021
Aggiornato il 7 luglio 2021

IOSONOUNCANE (foto di Silvia Cesari)

Per tutti quelli che si erano disabituati a uscire di casa la sera, a organizzarsi per arrivare puntuale a un concerto alle 21 o resistere per quelli che cominciano tardi, mandare un’email per prenotarsi (o agire d’anticipo con una prevendita, ché i posti quest’anno sono limitati) o magari incastrare più tappe in uno stesso giorno, beh, luglio sarà il mese cruciale per ritrovare l’allenamento dopo il rodaggio di giugno. In fatto di concerti, Milano non è ancora tornata ai ritmi veloci pre Covid – complice la poca circolazione degli artisti internazionali, che qui hanno sempre avuto la loro tappa spesso unica italiana – ma i prossimi trentuno giorni cominciano a presentare un orizzonte e una scelta sonora sicuramente più fitta e variegata dell’ultimo anno. Merito delle imprescindibili venue estive di sempre come il Circolo Magnolia e il palco del Castello Sforzesco, a cui si aggiungono qualche data da tenere d’occhio al “buon vecchio” Carroponte, alcuni appuntamenti da non mancare nel Giardino della Triennale a cura di Radio Raheem e Le Cannibale, l’immancabile gita fuori porta per Nextones e uno spazio laterale come Macao, che riserva sempre poche ma buonissime sorprese.

Abbiamo già detto che questa del 2021 sarà un’estate perlopiù con sonorità italiane – da un lato certamente un’opportunità per dare spazio anche alle realtà più sotterranee, dall’altro una condizione di necessità che speriamo non diventi la norma, ma che già dai prossimi mesi riporti a far circolare sempre di più anche gli artisti internazionali. Fatte salve le chitarre di Ron Gallo al Magnolia e Murcof e John Talabot in Triennale, per il resto si gioca in casa con artisti nostrani. Per chi non è riuscito ad accaparrarsi il biglietto per le date di Venerus e ColapesceDimartino al Castello (entrambe già sold out), noi consigliamo vivamente di rifarvi con quelle dei C’Mon Tigre e IOSONOUNCANE. Per l’elettronica più laterale e la sperimentazione, da non mancare il ritorno dal vivo dei 72-HOUR POST FIGHT con varie sorprese nel set per le Raheem Sessions, ma anche la serata con Mana, Palazzi D’Oriente e Furtherset, l’undicesimo appuntamento di RISSA a Macao con Lea Bertucci, Godblesscomputers negli spazi di Arena Milano Est e il “solito” set imprevedibile dei Uochi Toki al Ride. Il pop italico è presente in tutte le forme, dalla giovanissima Ariete della scuderia Bomba Dischi, passando per Motta e Colombre. Alle orecchie più esigenti suggeriamo di organizzare una trasferta come si deve negli scenari incredibili di Nextones, e magari riscaldarsi con Il Quadro di Troisi a Villa Arconati a inizio mese. Ai più attenti, invece, non sarà passata inosservata la data segreta di Pufuleti… Una lista piuttosto ampia e per orecchie dai gusti diversi, che sembra ricondurre verso una necessaria normalità. Di seguito tutti i concerti consigliati da ZERO fino a fine mese, e finalmente ci rivediamo sottopalco.