Clubbing: il meglio del 2015 a Milano raccontato da 4 protagonisti della città

UN ANNO DI CLUB RACCONTATO DA CHI, LA NOTTE, LA VIVE DAVVERO

Scritto da Emanuele Zagor Treppiedi il 21 dicembre 2015
Aggiornato il 20 dicembre 2016

Sono le persone a fare una città. Per questo, nel 2015, Zero ha cominciato a chiacchierare con tante di loro per capire cosa succeda a Milano: promoter, galleristi, dj, artisti, musici, curatori, donne barbute, nani e ballerine. Ce n’è per tutti i gusti. E tutti si sbattono per farci divertire insieme.
Visto che elenchi e classifiche van di moda, siamo tornati a disturbare alcuni amici per tirarli in mezzo e farci raccontare quali sono stati secondo loro i migliori eventi del 2015 a Milano. Ecco qui chi e cosa ci ha detto.

Tutti gli eventi seguono l’ordine cronologico dal più lontano al più recente.

DINO LUPELLI

DinoLupelli_Elita (1)(fondatore di elita, leggi l’intervista)

Milano non è Berlino e per una volta aggiungerei chissenefrega visto che rispetto a qualche stagione fa agli amanti del clubbing non mancano occasioni per ballare. La mia selezione non vuole dare risalto ai singoli artisti, che a mio avviso non sono i veri protagonisti della scena, ma alle organizzazioni che si occupano di mettere in scena, con varia periodicità, quell’insieme di suoni, l’ambiente e la comunicazione che sono gli elementi di cui si compone un movimento nato quasi 40 anni fa e che oggi mostra interessanti derive anche in ambiti un tempo considerati sperimentali o troppo indie. Questo elenco non tiene conto degli eventi in cui ero direttamente coinvolto.


MARCO SALA

marco-sala-cover-image-notte-milano-zero(TOM., Divina, Loud & Contact, leggi l’intervista)

Milano nel 2015 ha alzato decisamente l’asticella del clubbing: sia per numero di eventi che per qualità credo si stia affermando come una delle realtà europee più importanti dopo Gran Bretagna e Germania ed altre belle realtà minori. Forse non lo sappiamo, ma abbiamo una scena underground che sta arrivando a competere con le altre capitali elettroniche, almeno per la natura di quello che succede! Poi ovvio che bisogna ancora lavorare molto ma se solamente pensiamo a 3-4 anni fa i passi fatti sono notevoli. Quello che cerco sempre di ricordare è che non potremo mai paragonare Milano e Londra o Berlino semplicemente perché abbiamo una storia diversa: Milano ha la moda, il design, i ristoranti e bar e da 30-40 anni la vita sociale della città inevitabilmente ne è influenzata. Altre capitali godono di un altro percorso. E soprattuto all’estero si lascia più margine d’azione a favore dell’imprenditoria del mondo della notte: orari, licenze, permessi e quant’altro…ma siamo comunque sulla buona strada!
Detto ciò ecco il mio listing dei migliori eventi del 2015.


M¥SS KETA

KETA CHART(MUSA, MUSEO, MODELLA, CRITICA, TRENDSETTER, GIORNALISTA DI MODA, 90­/60/­90, DIVA, leggi l’intervista)

IL 2015 A MILANO È STATO UN ANNO DIVERTENTE. SOPRATTUTTO E FORSE SOLO PERCHÉ IO HO FATTO IL MIO RITORNO DOPO QUELLE BRUTTE VICISSITUDINI GIUDIZIARIE DI CUI NON MI VA DI PARLARE ORA. VI RICORDATE LIVE LOVE KETA? IL PARTY DI LANCIO DELLA MIA HIT “BURQA DI GUCCI”: MI TROVAVO A DUBAI PER AFFARI IN QUEI GIORNI, QUINDI PER NON SUBIRE UN CAMBIO TROPPO DRASTICO SCEGLIEMMO LE ESOTICHE ATMOSFERE DEL LOVE – MILANO. IL CLIMA DELLA SERATA ERA COSÌ CALDO CHE A DUBAI IN CONFRONTO SEMBRAVA DI ESSERE IN SIBERIA. O ANCHE QUELLA FESTA MOLTO SIMPATICA DI CUI NON RICORDO IL NOME, DOVE MI CI PORTÒ RICCARDO (TISCI NDR). APPENA ENTRATA L’ACCOGLIENZA TRA ROTTWAILER E BUFERA DI NEVE FINTA MI FECE RIDERE TALMENTE TANTO CHE DECISI DI ANDARE SUBITO A FARMENE UNA DI NEVE VERA. COME DIMENTICARE POI IL PARTY ESCLUSIVO PER L’APERTURA DELLA STAZIONE LILLA CENISIO (E L’AFTER SUCCESSIVO NEI TUNNEL SOTTERRANEI), LA FESTA AZIENDALE DELL’UNICREDIT DOVE MI HA TRASCINATO LA MIA SOCIA IBAN (QUANTE TESSERE!) E L’OPENING DI WOVO TRA BRA IN LATTICE E DILDI DI VETRO! OPPURE IL COMPLEANNO DI NICOLE MINETTI, CON DRESSCODE “ANIMALI DELLA SAVANA”: AL TREDICESIMO COSMOPOLITAN EMILIO FEDE FACEVA L’IMITAZIONE DELLA SANTANCHÉ CHE PERDE IL TRAM (UGUALE!). CHE BELLA SERATA DI RISATE IN COMPAGNIA. ECCO LE MIE FESTE PREFERITE DI QUESTO LUNGO, LUNGO ANNO.


DESIREE FERRARI

desi_sven(Collaboratrice di Zero, clubber instancabile e donna in carriera)

Milano nel 2015 è stata protagonista di Expo: giudicata, bistrattata, osannata e ancora amata. Expo può essere piaciuta o meno, ma la cosa innegabile è che Milano è diventata uno splendido contenitore di impulsi, di voglia di fare e di dimostrare. E la notte è stata lo specchio di tutto questo: feste in location abbandonate come in una piccola Berlino, collettivi a dettare i trend sfidandosi in consolle con programmazioni da grande metropoli, club che aprono o che si rinnovano, feste ovunque a partire da mezzogiorno. Questa è la lista dei 10 eventi a mio avviso più riusciti con la speranza che tutto questo diventi una certezza e non un flebile ricordo.