#ilpignetosisveglia

Domenica 1 novembre il quartiere alza le serrande alle 05:30 per combattere la paura e protestare contro le normative anti Covid sempre più stringenti

quartiere Pigneto

Scritto da La Redazione il 29 ottobre 2020

Nei primissimi giorni di ordinanze sulla chiusura anticipata degli esercizi, avrete sicuramente sentito parlare di qualche bar sparuto che ha riaperto le serrande quindici minuti dopo la mezzanotte perché consentito da un buco normativo. Se quei gesti potevano essere ascritti a una qualche forma di arguzia pittoresca, qui la situazione è ben diversa e molto più seria, perché da lunedì 26 ottobre il coprifuoco è fissato alle 18:00 e perché stavolta sarà un intero quartiere a muoversi facendo leva sugli orari stabiliti dalle ordinanze.

Domenica 1 novembre il Pigneto aprirà le sue serrande alle 05:30, non solo bar e ristoranti, ma tutti i servizi e le attività che stanno affrontando con difficoltà le conseguenze economiche e lavorative di questo nuovo (semi)lockdown.

#ilpignetosisveglia è un’iniziativa finalizzata a combattere la paura generalizzata e le perdite economiche causate dalle normative sempre più stringenti impiegate in questo periodo per cercare di contrastare la diffusione del COVID-19. Mira a sollecitare le Istituzioni ad un ripensamento delle modalità di gestione di questa emergenza; il tutto organizzato nel completo rispetto delle norme vigenti. Non è un modo per fare festa o aggirare la normativa, anzi serve per chiedere un aumento dei controlli che dimostrino quanto le regole siano ampiamente rispettate da tutti i clienti e da tutte le attività economiche a prescindere dal giorno o dall’orario, e che gli sforzi fatti per l’adeguamento sanitario non siano vanificati. Tende a sensibilizzare tutti sulla micro-economia locale: un suo mancato incasso è un danno per la nostra intera comunità“.

Un caffè, una birra, un taglio di capelli, un capo d’abbigliamento, un pacco di pasta, un pedale di una bici: potrete acquistare questo e molto altro, di mascherina muniti e nel rispetto delle regole vigenti sul distanziamento sociale. Tutti gli esercizi aderenti saranno riconoscibili già in questi giorni grazie a una locandina che appenderanno nei propri spazi esterni visibili al pubblico. Mettete la sveglia e copritevi bene, che all’alba fa freschetto e non è il caso di prendersi ora un malanno.