L’Arteria chiude i battenti

Un altro locale se ne va.

Scritto da La Redazione il 10 ottobre 2018

“Adieu… nel silenzio assordante di un risveglio solitario, con il rammarico di avere dato tanto e di avere ricevuto poco Adieu”. Così Mimmo Migliaccio, il proprietario del club di vicolo Broglio, uno dei pochi locali in centro storico che riusciva ancora a tirare avanti fino a tardi, ha salutato su facebook il suo pubblico dopo anni di feste e concerti. Il problema sarebbero state le troppe regole, quasi impossibili da rispettare, con conseguente valanga di multe e sospensioni dell’attività.
“Ebbene sì, doveva succedere prima o poi. Le cose non sono fatte per durare per sempre e prima o poi si arriva al capolinea. Nostro malgrado per problemi di impatto acustico e per conseguente crisi economico-finanziaria (multe, chiusure, restrizioni, prescrizioni…) non siamo in grado di riaprire i battenti. Coscienti di avere creato all’interno della città uno spazio significativo per la scena musicale e non solo, siamo determinati a portare avanti il progetto all’interno di realtà che ci possano ospitare per poter continuare il nostro lavoro e fare ciò che sappiamo fare al meglio”.
Che sia, quindi, un arrivederci?