Nel Giardino Lorusso la nuova opera di To Let e CHEAP per la Casa delle Donne

quartiere Porto

Scritto da La Redazione il 25 novembre 2021

Foto di Margherita Caprilli

Da oggi il Giardino Pierfrancesco Lorusso in zona Saffi ospita Fiamma Viva, un’intervento di arte pubblica realizzato da To Let e curato da CHEAP per i 30 anni della Casa delle Donne per non subire violenza di Bologna.

Nell’opera un filo rosso attraversa diverse mani, lo stesso che lega lo storico centro antiviolenza di Bologna, il progetto di arte pubblica e il duo di artiste: e quel filo rosso è il femminismo.

L’intervento, inaugurato non a caso nella Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, vuole rendere omaggio al ruolo vitale svolto proprio dalla Casa delle donne, che – bisogna ricordarlo – salva delle vite e sostiene chi la attraversa nel recupero della propria autonomia così come della propria autodeterminazione.

“Con questa geografia di mani che reggono il filo rosso delle nostre lotte – scrivono -, celebriamo oggi i 30 anni della Casa delle Donne: lo facciamo rilanciando l’idea di una trama comune da tessere, in un gioco della matassa che coinvolga una pluralità di soggetti che con sguardi diversi si riconoscono nella prospettiva intersezionale del trans-femminismo – oggi più che mai Fiamma Viva“.

Le foto sono di Margherita Caprilli.