ProntoPoesia: telefonate solidali in rima

Dal 28 dicembre è attivo il primo call center di assistenza poetica a Roma

quartiere Garbatella

Scritto da La Redazione il 29 dicembre 2020

L’idea parte da lontano, da un vecchio libro di Rodari degli anni 60, “Favole al telefono”, in cui il ragionier Bianchi, spesso lontano da casa per lavoro, alle nove in punto telefonava alla figlia per raccontagli una fiaba della buonanotte. Difficilmente Rodari avrebbe immaginato – e sperato – che la sua trovata narrativa sarebbe stata di attualità anche in un futuro fatto di pandemie e lockdown, ma ci piace pensare che sarà grazie a lui e ai promotori e sostenitori di ProntoPoesia, se qualcuno, in questi giorni festivi in cui il confinamento casalingo si è fatto più rigido, riuscirà a godere di un po’ di calore umano e solidarietà.

Non più favole, ma poesie, lette al telefono da musiciste e musicisti, attrici e attori, donne e uomini del mondo dell’arte e anche delle istituzioni, per regalare un momento di luce attraverso parole e cultura, nonché per ribadire come quest’ultima sia un bene assolutamente primario, che nei prossimi mesi non dovrà essere dimenticato, bensì tutelato e sostenuto. Promotrice e ideatrice dell’iniziativa Giulia Ananìa, con la collaborazione dell’Associazione Culturale Muovileidee e Maria Luisa Celani e il contributo del Municipio Roma VIII presieduto da Amedeo Ciaccheri.

ProntoPoesia, il primo call center di assistenza poetica a Roma sarà attivo lunedì 28 e mercoledì 30 dicembre dalle 14:00 alle 18:00, martedì 29 e giovedì 31 dalle 09:00 alle 14:00. Basterà comporre il numero 0640060606 e potreste avere la fortuna di ascoltare versi recitati da Michela Andreozzi, Amir, Emilio Stella, Paola Minaccioni, Piotta, Vinicio Marchioni, Matilda De Angelis, Francesco Montanari, Emanuela Fanelli, Laura Nardi e tanti altri ancora.