Riaprono i giardini di Piazza Vittorio

Terminati i lavori di riqualificazione, la piazza torna agli abitanti dell'Esquilino

Scritto da Nicola Gerundino il 30 ottobre 2020

Tra i tanti rimpianti che le generazioni più giovani potranno avere su Roma, sicuramente ci sarà quello di non aver vissuto e fatto la spesa tra i banchi del mercato di Piazza Vittorio, tra i più belli, vari e suggestivi ospitati all’aperto e sul suolo pubblico. Mercato che era anche un presidio, tant’è che dopo la sua chiusura l’intera Piazza è finita nelle sabbie mobili dell’abbandono, da cui riemergeva solamente nei mesi estivi in coincidenza della tradizionale rassegna cinematografica dell’Estate Romana – anch’essa purtroppo finita nel dimenticatoio da un paio di anni.

Dopo un lasso di tempo abbastanza lungo in cui i riflettori sull’Esquilino sono stati tenuti accesi da esercenti e imprenditori – soprattutto del settore food & beverage – che qui hanno deciso di aprire la propria attività, il Comune finalmente ha battuto un colpo iniziando e portando a termini dei lavori di riqualificazione che hanno interessato soprattutto i giardini della Piazza: sono stati piantati 42 alberi, 17 palme, 450 piante decorative e 250 nuove arbusti da fiore, sono state installate 110 panchine, due tavoli da ping pong, due canestri da basket, un area scacchi ed è stata restaurata anche la Porta Magica. La città ha un nuovo place to be?