zero adv per Flavour Art

Soli artificiali

Le lampade di sale sono un classico dell’arredamento hippie degli anni 70, proprio a causa della naturalezza con cui riescono a rendere una luce calda e soffusa

Foto di Olafur Eliasson - The Weather Project, 2003, Tate Modern, London

Scritto da La Redazione il 16 ottobre 2018
Aggiornato il 8 ottobre 2018

D’inverno la luce fa brutti scherzi: le tonalità sono più bluastre e tutto sembra più vuoto e freddo. Naturalmente bisogna rimediare con un sole artificiale, ma manco troppo: le lampade di sale sono un classico dell’arredamento hippie degli anni 70, proprio a causa della naturalezza con cui riescono a rendere una luce calda e soffusa.
Adesso che abbiamo tutti più bisogno di starcene caldi e al sicuro, queste lampade sono tornate ad ammorbidire gli animi e smussare gli angoli in un sacco di case fighette.
D’altronde ce le immaginiamo tutti le fredde serate in arrivo e non abbiamo certo voglia di passarle intristiti sotto al neon della cucina, no? Nel tuo interesse ti consiglio di recuperare al più presto qualche pezzo di queste lampade che a modo loro, dal basso e dalla natura, hanno fatto la storia del light design.