Sotto le Stelle del Cinema 2018: il programma dei film in Piazza Maggiore

Dal 18 giugno al 15 agosto con Martin Scorsese, Milos Forman, Ermanno Olmi, Wes Anderson, Guillermo del Toro e tanti altri

Scritto da La Redazione il 13 giugno 2018
Aggiornato il 15 giugno 2018

56 serate di cinema gratuito su uno degli schermi più grandi d’Europa e in una delle piazze più belle del mondo: una roba che non esiste in nessun’altra città se non a Bologna. Sotto le stelle del Cinema, l’ormai storica rassegna della Cineteca, torna anche quest’anno dal 18 giugno al 15 agosto con un cartellone unico che incrocia Il Cinema Ritrovato e spazia dai grandi classici al cinema del presente e tanti omaggi ai protagonisti che hanno reso e rendono magica la settima arte. A cominciare da Martin Scorse, il grande ospite del 2018, che il 23 giugno sarà in Piazza Maggiore per Enamorada di Emilio Fernández, un vecchio film messicano restaurato grazie alla sua The Film Foundation.

scorsese
Toro Scatenato

Si parte lunedì 18 giugno con un grande maestro del cinema italiano: il regista Giuliano Montaldo che presenterà il nuovo restauro di Sacco e Vanzetti, capolavoro che raccontò la storia di quei due migranti e attivisti italiani che furono incarcerati ingiustamente e ingiustamente uccisi. Un non poco velato richiamo all’attualità.

Il ricordo a chi ci ha lasciati quest’anno va a Ermanno Olmi con Torneranno i prati (10 luglio) introdotto dalla figlia, dal montatore Paolo Cottignola e dal regista bolognese Giorgio Diritti, e Milos Forman con Qualcuno volò sul nido del cuculo (26 luglio), Gli amori di una bionda (27 luglio), Amadeus (3 agosto) e Man on the Moon (4 agosto).

E, ancora, l’omaggio a Guillermo del Toro con il suo Labirinto del fauno (28 luglio); Mastroianni con I Compagni (19 giugno) e Divorzio all’italiana presentato da Giuseppe Tornatore (30 giugno); Enrico Ghezzi al quale verrà consegnato il Premio UBU (29 luglio); Billy Wilder con Quando la moglie è in vacanza (11 luglio), Sabrina (12 luglio), L’appartamento (13 luglio) e La fiamma del peccato (14 luglio).

I Tenenbaum
I Tenenbaum

In programma anche la proiezione dei Tenenbaum di Wes Anderson (19 luglio), che quest’inverno si presentò al Lumière con Bill Murray e chissà che non lo rifaccia di nuovo…

Poi le serate musicate dal vivo con la Mitteleuropa Orchestra che suonerà su Rosita di Lubitsch (24 giugno) e l’Orchestra del Teatro Comunale su Settimo Cielo di Borzage (27 giugno), gli scatti più belli del World Press Photo presentati sullo schermo dal direttore del concorso Lars Boering (17 luglio), le visioni dedicate alla musica come Gimme Danger di Jim Jarmusch su Iggy Pop (21 luglio) e il nuovo grande cinema italiano tra i cui ospiti ci sarà anche Matteo Garrone con il suo Reality (23 luglio).

Si chiude, infine, ad agosto con le risate all’italiana tra Totò, Troisi, Fantozzi, Verdone e Alberto Sordi.

Buona visione.

PROGRAMMA COMPLETO
(tutte le proiezioni sono alle h 21.45)

18 giugno
Sacco e Vanzetti, di Giuliano Montaldo

19 giugno
I compagni, di Mario Monicelli

20 giugno
Gilda, di Charles Vidor

21 giugno
Toro scatenato, di Martin Scorsese

22 giugno
I gioielli di Madame de…, di Max Ophuls

23 giugno
Enamorada, di Emilio Fernandez

enamorada

24 giugno
Rosita, di Ernst Lubitsch

25 giugno
Il settimo sigillo, di Ingmar Bergman

26 giugno
C’era una volta il West, di Sergio Leone

27 giugno
Settimo cielo, di Franz Borzage

28 giugno
Il cacciatore, di Michael Cimino

il-cacciatore-recensione-v8-26015-1280x16

29 giugno
Ladri di biciclette, di Vittorio De Sica

30 giugno
Divorzio all’italiana, di Pietro Germi

1 luglio
Grease, di Randal Kleiser

2 luglio
New York, New York, di Martin Scorsese

3 luglio
Ferdinand, di Carlos Saldanha

4 luglio
Un padre, una figlia, di Cristian Mungiu

un padre una figlia

5 luglio
La La Land, di Damien Chazelle

6 luglio
Cabaret, di Bob Fosse

7 luglio
La febbre del sabato sera, di John Badham

8 luglio
La storia della principessa splendente, di Isao Takahata

9 luglio
Living in the future past, di Susan Kucera

10 luglio
Torneranno i prati, di Ermanno Olmi

torneranno i prati

11 luglio
Quando la moglie è in vacanza, di Billy Wilder

12 luglio
Sabrina, di Billy Wilder

13 luglio
L’appartamento, di Billy Wilder

14 luglio
La fiamma del peccato, di Billy Wilder

15 luglio
L’amore molesto, di Mario Martone

16 luglio
Veloce come il vento, di Matteo Rovere

17 luglio
World press photo

world press photo

18 luglio
I tartassati, di Steno

19 luglio
I Tenenbaum, di Wes Anderson

20 luglio
Quei bravi ragazzi, di Martin Scorsese

21 luglio
Gimme danger, di Jim Jarmusch

22 luglio
Jeeg Robot, di Gabriele Mainetti

23 luglio
Reality, di Matteo Garrone

reality_1

24 luglio
Arrival, di Denis Villeneuve

25 luglio
Blow Up di Michelangelo Antonioni

25 luglio
La mia battaglia, di Franco Maresco

26 luglio
Qualcuno volò sul nido del cuculo, di Milos Forman

27 luglio
Gli amori di una bionda, di Milos Forman

amori di una bionda

28 luglio
Il labirinto del fauno, di Guillermo Del Toro

29 luglio
Toby Dammit (da Tre passi nel delirio), di Federico Fellini;
La ricotta, di Pier Paolo Pasolini; Il nuovo mondo, di Jean-Luc Godard (da Ro.Go.Pa.G.)

30 luglio
Perfetti sconosciuti, di Paolo Genovese

3 agosto
Amadeus, di Milos Forman

4 agosto
Man on the moon, di Milos Forman

5 agosto
Jackie, di Pablo Larrain

jackie

6 agosto
Gatta Cenerentola, di Alessandro Rak, Ivan Cappiello, Marino Guarnieri, Dario Sansone

7 agosto
Il cittadino illustre, di Gastón Duprat, Mariano Cohn

8 agosto
Totò, Peppino e la… malafemmina, di Camillo Mastrocinque

9 agosto
Miseria e nobiltà, di Mario Mattoli

10 agosto
Non ci resta che piangere, di Roberto Benigni e Massimo Troisi

non ci resta che piangere

11 agosto
L’armata Brancaleone, di Mario Monicelli

12 agosto
Fantozzi, di Luciano Salce

13 agosto
Bianco, rosso e verdone, di Carlo Verdone

14 agosto
Il marchese del grillo, di Mario Monicelli

15 agosto
Il medico della mutua, di Luigi Zampa