Teletorre 19: dal 2001 al Pilastro la prima tv condominiale italiana. Addio al suo inventore Gabriele Grandi.

Scritto da Salvatore Papa il 28 febbraio 2019

È il 2001 e in via Casini 4, in un palazzo di 18 piani del Pilastro, nasce la prima tv condominiale italiana. A gestirla sin dal principio la portinaia e un ingegnere, Gabriele Grandi, al quale viene un giorno l’idea di collegare alla centralina dell’antenna l’uscita del suo videoregistratore: eureka! Il tempo di una riunione di condominio e tutti i 72 appartamenti hanno il proprio canale autogestito via cavo: Teletorre 19. La programmazione parte con Nuovo Cinema Paradiso, ma in poco tempo si sviluppa un vero e proprio palinsesto con film di qualità (circa duemila titoli), un tg condominiale, la rubrica di cucina, quella di storia cittadina, giochi a premio, interviste e molto altro. E la SIAE? Tutto sotto controllo e perfettamente in regola, poiché classificato come “visione domestica”. Zero introiti, zero pubblicità, solo un grande spirito di condivisione, che al palazzo in verità non è mai mancato. Qui tutto è autogestito: dalle pulizie al giardinaggio alla manutenzione, ognuno fa qualcosa e chi non la fa paga la sua quota. C’è anche una piccola palestra di fitness, la sala biliardo e la sala dei giochi.

Gabriele Grandi se n’è andato oggi. Ci lascia la sua utopia diventata realtà, da cui abbiamo tantissimo da imparare.

Tantissimi gli episodi mitici da ricordare: alcuni pazzi e geniali come le otto ore di riprese della tangenziale con sottofondo musicale trasmesse ad appartamenti unificati o il servizio sulle decorazioni natalizie appese nel condominio; altri di grande valore comunitario come la presentazione delle famiglie appena arrivate, la diretta delle assemblee per chi rimane a casa  o lo scoop relativo al ritrovamento di pezzi di amianto nel sottosuolo del Virgolone. Senza dimenticare i rapporti con il quartiere e con il DOM, la cupola del Pilastro gestita da Laminarie, i cui ospiti si sono spesso concessi alle sue interviste. Un sogno che presto sarà anche un film, Da Teletorre 19 è tutto, diretto da Vito Palmieri e prodotto da Articolture.

Qui una bella intervista di Federica Rocchi uscita sulla rivista Ampio Raggio di Laminarie. Sotto qualche vecchio filmato.